Santarcangelo. All’Arcangelo i grandi chef si cimentano con la pizza, la regina della tavola.

Santarcangelo. All’Arcangelo i grandi chef si cimentano con la pizza, la regina della tavola.
Piergiorgio Parini chef

SANTARCANGELO. È la nostra vera regina: dalle corti alle nostre tavole raccontando un Italia che era, che è, che sarà.

La pizza, considerata alimento alla base della ristorazione veloce, può diventare una storia di cucina pregiata, preziosa come e più di tanti piatti elaborati, cercando nella qualità dei prodotti utilizzati il suo oro, il suo valore.

L’Arcangelo organizza un tour alla ricerca di questi tesori, per narrare e riscoprire tutta l’Italia della pizza assieme allo chef stellato Piergiorgio Parini. L’idea nasce dalla volontà di Gianluca Guerra, titolare dell’Arcangelo, di dedicare ai suoi clienti e alla città di Santarcangelo un grande momento conviviale, uscendo dal canone dell’happening culinario e cambiando le regole del gioco, portando un grande chef a confrontarsi con un’esperienza insolita come quella della pizza. Per questo ha chiesto la collaborazione di Fausto Fratti e dello chef Parini del Povero Diavolo di Torriana, per un’esperienza di degustazione che porta sia il top della cucina che il top della produzione di materie prime: Petra 9, Molino Quaglia, Farina Più Vita.

L'Arcangelo pizzeria Santarcangelo

L’esperienza di gusto non si esaurisce con il semplice piatto, ma continua nel bicchiere: da base cereale a base cereale, l’abbinamento naturale della pizza è con la birra. Direttamente da Piozzo, nelle Langhe cuneesi, arriva Teo Musso con la sua Baladin: il poliedrico mastro birraio ha una proposta per ognuna delle pizze che chef Parini ha selezionato per questo incontro-cena-degustazione che mette Santarcangelo a confronto con uno dei piatti che hanno reso l’Italia famosa in tutto il mondo.

Un confronto tra esperienze e qualità all’insegna della continuità: da quindici anni l’Arcangelo cerca di trasmettere l’importanza della selezione delle materie prime e del culto della nobiltà della produzione, ricercando nel gusto, nel sapore e nell’eccellenza l’essenza del piacere di impiattare una grande pizza.

DEGUSTAZIONI

Pizza al padellino | crema di ceci, baccalà e cipolline sott’aceto

Pizza dell’Arcangelo | fiordilatte, cavolo cappuccio, broccolo, roastbeef

Pizza vuota dentro “bolla” | crudo, carciofini e bufala

Pizza alta in teglia | pomodoro, acciughe e cime di rapa

Pizza napoletana “Margherita 2177” fiordaliso, rapa rossa, kiwi e basilico

Pizza dolce alla romana crema di nocciola e caffè  

Per informazioni 0541.623873.

Ti potrebbe interessare anche...