Ravenna. Dalla Regione sono arrivati sei mezzi elettrici per il parco macchine dell’area infrastrutture civili.

Ravenna. Dalla Regione sono arrivati sei mezzi elettrici per il parco macchine dell’area infrastrutture civili.
Auto elettrica ravenna

RAVENNA. Cinque auto e un furgone di marca Renault: sono i primi mezzi elettrici che entrano a far parte del parco macchine del Comune e che verranno utilizzati dai Servizi dell’Area Infrastrutture civili.

L’acquisizione si è potuta realizzare grazie alla Regione che, con uno stanziamento complessivo di circa 2,4 milioni di euro, ha finanziato interamente l’acquisto di 103 veicoli tra auto, autocarri van, autocarri combi e quadricicli per i 15 Comuni aderenti all’Accordo di Qualità dell’Aria 2012-2015. (Bertinoro, Bologna, Carpi, Cesena, Faenza, Ferrara, Forlì, Forlimpopoli, Imola, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini).

L’iniziativa è stata presentata ufficialmente stamani a Bologna, con l’esposizione di una quarantina dei veicoli elettrici in piazza Renzo Imbeni. Erano presenti il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, il presidente della Regione Stefano Bonaccini, gli assessori Costi (Attività produttive) e Donini (Infrastrutture e Trasporti). Per il Comune di Ravenna erano presenti gli assessori alla mobilità Roberto Fagnani e all’Ambiente Guido Guerrieri. ‘Sono azioni concrete per il miglioramento della qualità dell’aria – affermano gli assessori Fagnani e Guerrieri- che vogliono anche rappresentare un esempio da seguire. Compiamo dunque un passo avanti verso a favore della mobilità sostenibile e della qualità dell’aria che respiriamo poiché i mezzi elettrici, non inquinando, contribuiscono a ridurre le polveri sottili nocive alla salute’.

Dopo l’approvazione del Protocollo d’intesa tra la Regione e i 15 Comuni per l’acquisto dei veicoli elettrici all’interno del progetto pilota ‘Mi muovo elettrico – Free carbon city’, a maggio 2015 è stata aggiudicata la gara svolta da Intercenter per la fornitura, in quattro lotti, dei mezzi.

Renault Italia Spa si è aggiudicata tre lotti (e precisamente quello per le auto elettriche a quattro posti, per autocarri van a due posti, per autocarri combi a cinque posti), mentre l’azienda I’moving si è aggiudicata il quarto lotto (quadricicli pesanti a due posti). Con il contributo della Regione, oltre all’acquisto dei veicoli, i Comuni hanno pagato l’allestimento su strada.

Ti potrebbe interessare anche...