Santarcangelo. Incontri, cinema e pranzo con l’Anpi per ricordare la ‘Giornata della Memoria’.

Santarcangelo. Incontri, cinema e pranzo con l’Anpi per ricordare la ‘Giornata della Memoria’.
Giornata della memoria (foto di repertorio)

SANTARCANGELO. Mercoledì 27 gennaio è la Giornata della Memoria: per ricordare le vittime della Shoah, il Comitato cittadino antifascista di Santarcangelo – tavolo di lavoro presieduto dal sindaco Alice Parma che riunisce Amministrazione comunale, istituti culturali, associazioni (tra cui l’Anpi e le associazioni combattentistiche), scuole e forze politiche locali – propone una settimana di eventi e iniziative da martedì 26 a domenica 31 gennaio 2016. Mercoledì 27 gennaio alle ore 9,30 la Sala del Consiglio comunale ospiterà le commemorazioni istituzionali, alla presenza del sindaco e dei rappresentanti delle associazioni combattentistiche: nell’occasione verrà rivelato il testo della targa dedicata ai deportati e alle vittime santarcangiolesi dei campi di concentramento nazifascisti, che nei giorni successivi sarà collocata nella zona dello Sferisterio.

Già da martedì 26 gennaio, invece, comincia la programmazione che il Supercinema ha scelto di dedicare alla Giornata della Memoria. L’associazione culturale Dogville, infatti, partecipa alle iniziative con la proiezione di ben due film: ‘Il grande dittatore’ (1940) di Charlie Chaplin sarà presentato nella versione restaurata dalla Cineteca di Bologna martedì 26 e mercoledì 27 gennaio (ore 21), mentre ‘Il figlio di Saul’ (2015) di Lazlo Nemes sarà proiettato da giovedì 28 a sabato 30 alle ore 21, oltre a domenica 31 gennaio alle 19 e alle 21. È attualmente in corso di definizione insieme alle scuole, inoltre, la possibilità di organizzare proiezioni mattutine riservate proprio a bambini e ragazzi degli istituti scolastici.

Anche la biblioteca Baldini, come di consueto, partecipa al cartellone delle iniziative definito dal Comitato: giovedì 28 gennaio alle ore 21 è in programma una serata dedicata alla memoria delle deportazioni nei campi di concentramento, con letture a tema del gruppo Reciproci racconti e la presentazione del libro ‘La dignità offesa. Memorie di un soldato italiano internato nei lager a Berlino’ di Umberto Tamburini (presidente dell’Associazione Nazionale Ex Internati nei lager – Sezione di Rimini), alla presenza del presidente provinciale dell’Istituto storico della Resistenza e dell’Italia contemporanea, nonché curatore del libro, Paolo Zaghini. Le lettrici volontarie del gruppo Reciproci racconti, nel frattempo, oltre a partecipare alla presentazione di giovedì 28 porteranno le letture dedicate alla Giornata della Memoria nelle scuole in collaborazione con l’Anpi, a cominciare da domani (mercoledì 20 gennaio) alla Pascucci, fino a lunedì 1° febbraio alla scuola elementare di San Vito.

Sempre in biblioteca – per la precisione nella galleria Baldini – i Musei comunali organizzano invece l’allestimento intitolato ‘Dentro le scarpe. Chi portano, dove portano, cosa dicono’, a partire proprio da mercoledì 27 gennaio. Nell’ambito del Memoriale Contemporaneo, la Fondazione Culture Santarcangelo intende infatti realizzare un’installazione attraverso la donazione di scarpe usate da parte dei cittadini, per ricordare i cumuli di calzature ammassati nei campi di sterminio, che di quell’orrore furono una delle espressioni più eloquenti. Tutti possono donare un paio di scarpe usate, che saranno destinate a chi ne ha più bisogno al termine dell’installazione, portandole entro il 26 gennaio al Met (lunedì-venerdì ore 8-13, sabato e domenica 15,30-18,30) o alla biblioteca Baldini (lunedì-giovedì ore 13-19, venerdì e sabato 8,30- 19, giovedì anche 21-23).

Le iniziative dedicate al Giorno della Memoria si concludono domenica 31 gennaio, con il pranzo di ospitalità che l’Anpi organizza presso il centro sociale anziani insieme agli studenti dell’Itse ‘Rino Molari’ e ai profughi ospitati a Santarcangelo. Questa iniziativa, volta a favorire lo scambio culturale e la comprensione dei fenomeni legati alle migrazioni, alla diversità e al razzismo, sarà preceduta da un incontro in programma per la mattinata di sabato 30 gennaio nell’aula magna del ‘Molari’. Nel corso dell’appuntamento, il giornalista e scrittore Emilio Drudi approfondirà gli aspetti socio-economici alla base delle migrazioni verso l’Europa e le dinamiche sociali che queste innescano nelle nostre città; seguirà poi un momento di confronto, scambio di impressioni e considerazioni tra il relatore, gli studenti e i profughi ospitati a Santarcangelo.

Ti potrebbe interessare anche...