Faenza. Turismo. Non solo visite guidate, la Pro Loco ha accolto oltre 10mila persone tra turisti e faentini.

Faenza. Turismo. Non solo visite guidate, la Pro Loco ha accolto oltre 10mila persone tra turisti e faentini.
Faenza centro storico ( repertorio)

FAENZA. I due cicli, quello primaverile e quello autunnale, delle visite guidate alle bellezze monumentali e artistiche della città organizzati dalla Pro Loco Iat Faenza, oltre a quelle relative ai Martedì d’estate e alla Notte Light, hanno fatto registrare nel corso del 2015 complessivamente oltre 2 mila presenze, tra faentini e non.  ’Un ottimo risultato, – commenta la presidente Pro Loco Patrizia Capitanio – ‘in linea con gli anni precedenti, a dimostrazione di come Faenza possa ancora offrire itinerari interessanti e, al tempo stesso, sempre nuovi e inaspettati’.

Ma le visite guidate costituiscono solo una parte dell’attività svolta dalla Pro Loco, che prevede durante tutto l’anno una continua e importante opera di informazione e assistenza ai turisti in visita nella nostra città, sia italiani che stranieri, e agli stessi faentini. A pochi giorni dall’inizio del 2016 è possibile tracciare un bilancio dell’anno appena conclusosi, che ha visto rivolgersi agli uffici della Pro Loco, nel Voltone della Molinella, oltre 10 mila persone, di cui 5.001 turisti (1.676 stranieri e 3.325 italiani) e 5.228 faentini.  I picchi si sono avuti nei mese di maggio (1.507) e giugno (1.260), ma sono notevoli anche i dati di agosto (1.046) e settembre (1.185).  Sempre nel corso del 2015 sono state inoltre 2.078 le richieste telefoniche pervenute alla Pro Loco per informazioni di vario genere sulla nostra città, con una media di oltre 170 telefonate al mese. Quasi 136 mila, invece, i visitatori del sito della Pro Loco (www.prolocofaenza.it), con una media di 372 contatti al giorno, la maggior parte dei quali sono utenti italiani (il 94,6%). Fra gli stranieri abbiano al primo posto i cittadini Usa (0,75%), poi brasiliani (0,57%), tedeschi (0,47%), francesi (0,45%) e i cittadini del Regno Unito (0,43%). Da segnalare, infine, le 77 guide turistiche messe a disposizione dalla Pro Loco per accompagnare gruppi in visita a Faenza: 70 complessivamente questi gruppi, 9 dei quali erano scolaresche, mentre i restanti 61 sono stati gruppi vari di turisti, per un totale di 2.475 persone. Unica nota dolente il dato delle prenotazioni di visite guidate dei gruppi in visita alla città, in costante calo in questi ultimi anni.

‘Complessivamente le statistiche – conclude la presidente Patrizia Capitanio – sono in linea con quelle degli ultimi anni, pur risultando inferiori rispetto all’anno precedente, ma in questo raffronto pesa, inevitabilmente, la manifestazione biennale Argillà che nel 2014 ha richiamato in città un numero notevole di turisti’.

 

Ti potrebbe interessare anche...