Gatteo. Nuovi marciapiedi in via Allende a Sant’Angelo e su via Garibaldi dopo i lavori all’ex caserma.

Gatteo. Nuovi marciapiedi in via Allende a Sant’Angelo e su via Garibaldi dopo i lavori all’ex caserma.
Gatteo nuovi arciapiedi Via Allende

GATTEO. Cantieri aperti in vari punti del territorio gatteese: sia Gatteo capoluogo che Sant’Angelo sono interessati in questi  giorni  da interventi di riqualificazione di marciapiedi e aree urbane, per porre fine alle potenziali fonti di disagio e rischio per gli utenti ‘deboli’ della strada.

I lavori che interessano via Garibaldi a Gatteo riguardano l’area adiacente l’ex caserma dei Carabinieri, in cui sono in dirittura ad’arrivo i lavori di ristrutturazione. Il Comune sta intervenendo sui marciapiedi, per mettere in sicurezza il transito pedonale ponendo rimedio allo stato di degrado del marciapiede, tale da causare la formazione di ristagni d’acqua e creare rischio di inciampo per i pedoni. Il vecchio marciapiede viene quindi demolito, per formare una nuova cordonatura in cemento armato, con un nuovo manto d’usura steso su sottofondo in materiale inerte e cemento. Anche i chiusini già esistenti vengono messi in quota, sostituendo contestualmente le bocche di lupo sulla strada con sei nuove caditoie. Adiacente alla struttura viene inoltre predisposta una nuova area di parcheggio con cinque stalli di sosta, di cui uno per disabili, mentre su via Garibaldi un nuovo attraversamento pedonale rialzato garantirà ai pedoni sicurezza e visibilità.

L’intervento conclude così il restyling di via Garibaldi avviato a fine estate con il rifacimento dei due marciapiedi già esistenti e la riasfaltatura dell’intera carreggiata. In quel frangente non si era infatti intervenuti su quest’ultima porzione di marciapiede, interessato oggi dai lavori, proprio per attendere la conclusione dell’intervento sull’ex caserma.

A Sant’Angelo, invece, i tecnici stanno intervenendo su un tratto di marciapiede fortemente dissestato lungo via Allende: si stratta del completo rifacimento di sottofondo e superficie di circa duecento metri di marciapiede lato Rimini, con contestuale intervento al sistema dei sottoservizi, per scongiurare il rischio allagamenti che da anni affligge quell’area. Anche in questo caso bonifica e potenziamento del sistema di ricezione delle acque stradali, con la sostituzione delle bocche di lupo con nuove caditoie, permetterà un deflusso delle acque più sicuro ed efficace dopo tanti anni di rischio inondazioni.

 

Ti potrebbe interessare anche...