Rimini. Sono 12 le candidature pervenute per la nomina del nuovo garante dei detenuti.

Rimini. Sono 12 le candidature pervenute per la nomina del nuovo garante dei detenuti.
Rimini Comune

RIMINI. Sono 12 le candidature pervenute alla data di chiusura del bando per ricoprire il ruolo di ‘Garante per i diritti delle persone private della libertà’ del Comune di Rimini. Tutte e dodici le candidature, risultando in possesso dei requisiti previsti, saranno sottoposte all’esame della Commissione Consiliare competente (che sarà convocata a breve) che provvederà alla definizione di una rosa di tre candidati da proporre al Consiglio Comunale per la nomina. Il Garante nominato resterà in carica per tre  anni e non potrà essere rieletto. Per lo svolgimento delle sue funzioni, che saranno svolte a titolo gratuito, il Garante potrà avvalersi del supporto di una struttura organizzativa e logistica che sarà individuata insieme all’Amministrazione comunale.

‘Siamo molto soddisfatti – è il commento di Gloria Lisi, Vicesindaco del Comune di Rimini, e di Vincenzo Gallo, Presidente del Consiglio Comunale di Rimini – delle tante candidature arrivate alla conclusione del bando per l’individuazione del nuovo garante dei detenuti. La priorità è quella di arrivare alla sua nomina nel minor tempo possibile perché riteniamo questo ruolo fondamentale per i diritti dei carcerati. Da parte nostra siamo già pronti, a livello organizzativo e logistico, per poter offrire anche al nuovo garante gli strumenti necessari al proprio compito. Siamo convinti che la sua nomina ci permetterà di implementare ulteriormente la qualità dei tanti progetti e dei servizi che in questi anni abbiamo avviato e stiamo realizzando con il carcere, a beneficio non solo dei detenuti ma, più in generale, di tutta la comunità riminese’.

Ti potrebbe interessare anche...