Lugo. Convegni e tanti eventi per celebrare il Giorno della Memoria.

Lugo. Convegni e tanti eventi per celebrare il Giorno della Memoria.
Giorno della memoria, foto di repertorio

LUGO: LE INIZIATIVE PER CELEBRARE IL GIORNO DELLA MEMORIA
Appuntamenti dal 26 gennaio al 13 febbraio. Tante le attività per gli studenti delle scuole 

Tante le iniziative nel comune di Lugo per celebrare il Giorno della memoria, le quali si svilupperanno dal 26 gennaio al 13 febbraio. Come gli scorsi anni, spazio a convegni, mostre e iniziative delle scuole, proiezioni, per ricordare la tragedia dell’olocausto.

Martedì 26 gennaio alle 11 al Salone Estense della Rocca di Lugo ci sarà un convegno di approfondimento sulle leggi razziali in Italia. Dopo il saluto delle autorità, ci sarà l’intervento dello storico Alessandro Luparini, direttore della Fondazione Casa di Oriani di Ravenna, dal titolo ‘Il paradigma antisemita: radici, storia e presente dell’odio razziale.

In seguito, alle 12 ci si trasferirà alle Pescherie della Rocca, per l’inaugurazione del percorso storico ’Le leggi razziali in Italia: tra collaborazionismo ed indifferenza’, a cura dell’Istituto storico della resistenza e dell’età contemporanea in ravenna e provincia e realizzata con il patrocinio della Provincia di Ravenna. Si tratta di un intenso percorso, tra notizie, decreti e immagini, che inquadra il periodo storico, gli artefici e l’escalation dei provvedimenti, avviati nell’autunno del 1938, che avrebbero portato nel giro di pochi anni migliaia di ebrei italiani o residenti in Italia nei campi di sterminio dell’Europa centro-orientale. L’esposizione, a ingresso libero, rimarrà aperta dal 26 gennaio al 13 febbraio 2016 e sarà visitabile il giovedì e venerdì dalle 15 alle 18 e il sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Sono possibili visite di scolaresche previo appuntamento tutte le mattine dalle 8.30 alle 13 (contattare Cristina Dalmonte al numero 0545 38423).

L’iniziativa è organizzata dalla Biblioteca comunale ‘Fabrizio Trisi’ in collaborazione con l’Istituto storico della resistenza e dell’età contemporanea in ravenna e provincia e il Museo Francesco Baracca, con il patrocinio del Comune di Lugo e della Provincia di Ravenna.

Mercoledì 27 gennaio, Giorno della memoria, alle 11.30 nello spazio antistante la Rocca di Lugo saranno commemorate le vittime della Shoah davanti alla lapide che ricorda gli ebrei lughesi deportati e morti nei campi di concentramento. Dopo un intervento del sindaco Davide Ranalli sarà osservato un minuto di silenzio e di raccoglimento.

Il Giorno della memoria sarà commemorato anche in occasione del Consiglio comunale, martedì 2 febbraio alle 20.45.

Oltre a partecipare agli eventi predisposti dall’Amministrazione, molte scuole hanno segnalato letture di libri e visioni di film, a testimoniare la sensibilità degli insegnanti e degli studenti sui temi relativi alla discriminazione razziale, al rispetto di tutte le differenze, all’integrazione, ai valori della democrazia, di cui la città di Lugo si sente promotrice. Tra le altre iniziative, giovedì 28 gennaio alle 20.30 al Teatro Maria ausiliatrice, gli alunni della scuola elementare ‘Maria Ausiliatrice’ presentano “Licht, leben, liebe: una speranza di salvezza io ci sono’.

Inoltre, anche quest’anno la sezione dell’istituto tecnico industriale ‘Guglielmo Marconi’, del Polo tecnico professionale ‘Giuseppe Compagnoni’ di Lugo, ha superato le selezioni regionali per il lavoro presentato nell’ambito del concorso del MIUR ‘I giovani ricordano la Shoah’. Il tema del concorso era: “Il 20 novembre 1945 iniziò a Norimberga il processo ai principali responsabili degli orrori nazisti”. Gli studenti hanno prodotto un filmato dal titolo “L’eccezionalità del male, la scoperta della verità, la coscienza del diritto”. Il concorso “I giovani ricordano la Shoah”, è giunto quest’anno alla XIV edizione ed è rivolto a tutti gli allievi del primo e del secondo ciclo di istruzione, per promuovere studi e approfondimenti, da parte dei giovani, sul tragico evento della Shoah, che ha segnato la storia europea del Novecento, e il cui giorno della memoria è stato individuato nella data del 27 gennaio. Il concorso è promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, sotto l’alto patronato del presidente della Repubblica e in collaborazione con l’Unione delle comunità ebraiche italiane.

Continua anche il calendario di iniziative che si terranno al centro civico della frazione di Giovecca, in via Ferrara 7. Lunedì 25 gennaio alle 20.45 sarà proiettato il film “Vogliamo vivere” di Ernst Lubitsch. Giovedì 28 gennaio, sempre alle 20.45, per la presentazione del libro “L’alpino dalle sette vite sul fronte russo” (Gaspari Editore, 2011), di Diotalevio Leonelli e curato dal nipote Massimo Toschi. Diotalevio Leonelli, che sarà presente alla serata, è un ex Alpino della Julia, classe 1921, romagnolo; nel libro racconta la campagna di Russia 1942-1943, soprattutto la battaglia di Nikolajewka. Al termine di ogni serata verrà offerto un piccolo buffet; l’ingresso è a offerta libera. Il calendario è organizzato da Anpi di Giovecca, Consulta di Giovecca-Frascata-Passogatto, Spi-Cgil, Edizioni del bradipo e con la collaborazione della biblioteca comunale di Lugo “Fabrizio Trisi”.

Per il programma completo delle scuole, consultare il sito del Comune di Lugo  www.comune.lugo.ra.it. Le iniziative proposte sono realizzate in collaborazione con l’Istituto storico della resistenza e dell’età contemporanea in Ravenna e provincia. La Legge dello Stato n. 211 del 20/7/2000 ha istituito “Il Giorno della memoria” per ricordare l’abbattimento dei cancelli di Auschwitz e tutte le vittime dei campi dello sterminio nazista.

 

Ti potrebbe interessare anche...