Ravenna. Giovani artisti sull’ambito palco del Ravenna Festival in occasione degli eventi del 700° della morte di Dante.

Ravenna. Giovani artisti sull’ambito palco del Ravenna Festival in occasione degli eventi del 700° della morte di Dante.
Dante Alighieri libro

RAVENNA.  ‘In vista del 2021, questa nuova rassegna dantesca rivolta ai giovani artisti, che potranno esibirsi nell’ambito di Ravenna Festival – dichiara il sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci - rappresenta una gradita novità, una sorta di ‘prima pietra’ nel panorama di iniziative che la città saprà inventarsi nella prospettiva degli eventi celebrativi del 700° della morte di Dante.

E’ necessario costruire da oggi sul piano nazionale una strategia che guardi a questo anniversario come una occasione di promozione culturale di ampio respiro, di cui il Governo dovrà essere artefice, insieme con le città dantesche, attraverso la creazione di un comitato nazionale. La nostra volontà è di contribuire alla definizione e alla realizzazione degli eventi che necessariamente, per la loro valenza, dovranno fare riferimento, così come avvenne in occasione del VI Centenario,  ad una Legge Speciale di finanziamento.

‘Come città dantesca ci impegneremo – afferma l’assessora alla cultura del Comune di Ravenna Ouidad Bakkali – ad attivare le nostre migliori risorse progettuali e a lavorare insieme a Firenze e Verona, con cui condividiamo la memoria dei luoghi del Poeta, con l’obiettivo di costituire una rete delle istituzioni locali, nazionali ed internazionali che di Dante si occupano a vario titolo. Il 2021 vogliamo sia il tempo e l’occasione per diffondere il messaggio universale della poetica dantesca,  con tutta la sua portata di valori umani e di pace, a quante più persone possibili al mondo’.

 

 

Ti potrebbe interessare anche...