Riccione. Mense, rette asilo nido e materne: nessun aumento per l’anno 2016.

Riccione. Mense, rette asilo nido e materne: nessun aumento per l’anno 2016.
Asilo nido (repertorio)

RICCIONE.  Nessun aumento per il 2016: la Giunta Comunale ha approvato nell’ultima seduta, l’importo delle tariffe dei servizi educativi e scolastici, che rimarrà invariato rispetto allo scorso anno. Confermate per i Nidi d’infanzia e il Nido Ipab ‘Ceccarini’ nelle trenta fasce agevolate determinate in base all’Isee, le tariffe comprese tra i 65 euro della prima fascia fino ai 385 euro dell’ultima. Per i nuclei familiari con valore Isee fino a 10mila euro la quota mensile ad orario intero ammonta a 233 euro, per il part time a 163 euro. Fino a 20mila la tariffa a tempo pieno sarà di 321 euro mentre il part time ammonterà a 224 euro.

In assenza della presentazione da parte della famiglia dei valori Isee si applica l’importo massimo della fascia ordinaria pari a 412 euro.

‘La scelta di mantenere fisse al 2015 le tariffe dei servizi educativi e scolastici – dichiara l’assessore alle Politiche Scolastiche Laura Galli – rientra nell’ottica di mantenere prioritario per questa Giunta un sistema educativo di qualità, dove i bambini e le famiglie rappresentano un patrimonio di saperi da curare e salvaguardare. Ogni momento di confronto con le famiglie è per noi importante perché rappresenta un investimento per il futuro della nostra comunità.

Ecco perché tra le conferme per il nuovo anno scolastico vanno sottolineate le facilitazioni per le famiglie numerose e in difficoltà’.

La Giunta ha infatti confermato le agevolazioni tariffarie per le famiglie con tre o più figli per le quali è prevista una riduzione del 40% della quota retta ordinaria nel caso questa risulti essere più vantaggiosa rispetto alla tariffa calcolata in base alla fascia Isee di appartenenza. Prevista inoltre la riduzione dei costi per le famiglie con quattro o più figli con l’esonero totale della retta per il figlio che frequenti un nido. Anche per il nuovo anno è stata confermato un ulteriore sconto del 5% sulla quota retta di un figlio al nido comunale nel caso una famiglia abbia  due figli iscritti alle scuole comunali per l’infanzia, con almeno uno al nido comunale.

Invariate le tariffe delle scuole dell’infanzia comunali, dei centri estivi scuole dell’infanzia statali e del servizio mensa nelle scuole primarie suddivise in fasce e determinate anch’esse in base all’Isee.

Per le scuole dell’infanzia comunali e i centri estivi scuole dell’infanzia statali la retta ordinaria scontata del 40% per le famiglie residenti, con tre o più figli, sarà di 97 euro mentre oscillerà, a seconda delle fasce di appartenenza, tra i 51 euro ad orario intero e 35 part time con valore Isee fino a 2500 euro, 147 euro orario intero e 98 euro part time nella fascia con reddito tra 10mila e 15mila euro.

‘La nostra attenzione nei confronti dei servizi per la scuola e per l’infanzia rimane massima – conclude l’assessore Galli -, ecco perché non abbiamo introdotto alcun costo aggiuntivo rispetto allo scorso anno con la consapevolezza che ogni possibile servizio debba essere il più vicino possibile alle esigenze delle nostre famiglie residenti’.

Ti potrebbe interessare anche...