Emilia Romagna. Slot. Il Tar della Regione conferma la legittimità dei limiti degli orari per le sale gioco.

Emilia Romagna. Slot. Il Tar della Regione conferma la legittimità dei limiti degli orari per le sale gioco.
Jackpot e slot machine. Immagine di repertorio

EMILIA ROMAGNA.  Il Tar Emilia Romagna conferma la legittimità dei limiti orari per le sale giochi: la Prima sezione del tribunale amministrativo, riporto Agipronews, ha respinto tre istanze di sospensiva, richieste da tre diverse società, dei regolamenti comunali di Argelato, Castello D’Argile e Pieve di Cento (in provincia di Bologna) che limitano il funzionamento degli apparecchi. ‘La prevenzione della ludopatia rientra nell’ambito delle possibili misure di tutela della salute pubblica e, quindi, nella ordinaria competenza sindacale a prescindere dalla invocata legislazione specifica (statale e regionale) sul gioco lecito’, si legge nelle ordinanze dei giudici. ‘A tale finalità appare pertinente la regolazione degli orari di funzionamento degli apparecchi da gioco’, considerato anche che ‘le rilevantissime percentuali di incremento di pazienti patologici rilevate dal SERT si riferiscono ad un ambito territoriale (Distretto Pianura Est) comprensivo del Comune intimato, per cui, anche ove non si tratti di utenti residenti nel medesimo, la misura è comunque giustificata dalla limitatezza dell’ambito e dalla prossimità e facilità di spostamento tra i Comuni che ne fanno parte’. FP/Agipro

 

 

Ti potrebbe interessare anche...