Faenza. A Palazzo Esposizioni la mostra ‘Cosmogonie’ di Paolo Barlusconi.

Faenza. A Palazzo Esposizioni la mostra ‘Cosmogonie’ di Paolo Barlusconi.
Palazzo delle esposizioni Faenza

FAENZA. Sabato 30 gennaio 2016, alle ore 18.00, si inaugura a Palazzo Esposizioni (corso Mazzini, 92) la mostra “Cosmogonie”, presentata a Faenza in collaborazione con la Casa Museo e Osservatorio sismologico Raffaele Bendandi.

E’ una rassegna di opere di Paolo Barlusconi, articolata come mostra-progetto interdisciplinare a cura di Michele Caldarelli. Argomento del progetto è il cosmo, un cosmo inteso come multiverso visto, letto e interpretato mettendo a confronto le opere di Paolo Barlusconi con le più diverse teorie che via via vengono raccontate e spiegate in occasione di incontri, manifestazioni e convegni a carattere interdisciplinare. L’intenzione programmatica del progetto, partito nel 2005 e giunto alla sua diciasettesima tappa espositiva, è quella di sviluppare un clima di sinergia possibile fra le arti e le scienze, che non trascuri alcuna disciplina e ne favorisca l’ispirazione reciproca, proponendo interventi di fisici, astronomi, matematici, architetti, poeti, filosofi, astrofisici, botanici…

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 14 febbraio 2016 con i seguenti orari: da martedì a sabato dalle 16.30 alle 19.00, la domenica dalle 10.00 alle 12.30 (lunedì chiuso).

Paolo Barlusconi (Guanzate-Como, 1951), da sempre artista interdisciplinare alla continua ricerca di nuovi linguaggi, ha sviluppato una propria poetica, incentrandola sull’uso dei materiali e degli oggetti come elementi costitutivi dell’opera. Intrapresi in parallelo gli studi tecnici, conseguendo la laurea in ingegneria, ha caratterizzato sempre più la propria ricerca secondo un’ottica multimediale che costituisce elemento fondamentale del suo operare.  ’Cosmogonie’ rappresenta l’interesse dell’artista per il grande mistero dell’uomo nell’universo.  Espone dal 1975 in Italia e all’estero. Nel 2007 ha partecipato alla 52^ edizione della Biennale di Venezia. Michele Caldarelli (Milano, 1950) si è laureato in architettura presso il Politecnico di Milano. Dal 1977 è direttore artistico della galleria d’arte “Il Salotto” di Como.  Dal 1980, giornalista e critico d’arte, ha scritto per quotidiani e riviste a diffusione nazionale e ha organizzato un centinaio fra mostre tematiche, interdisciplinari, convegni e incontri collaborando con numerose istituzioni culturali, musei e università in Italia, Europa, Stati Uniti e Sud America.

Ti potrebbe interessare anche...