Cesena. Al Teatro Bonci il secondo capitolo del trittico ‘Istruzioni per non morire in pace’.

Cesena. Al Teatro Bonci il secondo capitolo del trittico ‘Istruzioni per non morire in pace’.
Teatro Bonci (foto di repertorio)

CESENA. Tra crisi politica e miraggi di un futuro migliore: in scena il secondo capitolo del trittico scritto da Paolo Di Paolo per la regia di Claudio Longhi. Sabato 30 gennaio, ore 21 al Teatro Bonci di Cesena

Secondo capitolo del trittico ISTRUZIONI PER NON MORIRE IN PACE, scritto da Paolo Di Paolo e diretto da Claudio Longhi a conclusione del progetto Carissimi Padri…Almanacchi della ‘Grande Pace’ (1900-1915), Rivoluzioni va in scena al Bonci sabato 30 gennaio (ore 21).

Il periodo resta quello fra il 1914 e il 1918 e al centro si muovono ancora i personaggi della famiglia Gottardi. In Rivoluzioni siamo tra l’Europa e la Russia socialista, nel mezzo delle agitazioni operaie e delle lotte di classe, e assistiamo allo sgretolamento del partito socialista che, di fronte alla guerra imminente, si spacca tra interventisti e pacifisti. Alla saga familiare dei Gottardi si intrecciano avvenimenti storici in cui si distinguono, accanto ai personaggi fittizi, figure realmente vissute come Trotsky, con il suo ostinato ottimismo nei confronti del domani. Disillusione di un futuro che in realtà si presenta come tutt’altro che idilliaco, tra attriti, crisi politica e assassinii.

Lo spettacolo, da vedere anche senza conoscere il primo capitolo del trittico, è un grande varietà in cui gli atroci meccanismi della guerra vengono presentati attraverso una satira feroce, grottesca e a tratti inquietante. I nove espressivi attori invadono palchetti e platea, passano con disinvoltura e dinamicità da un personaggio all’altro come trasformisti dai mille volti e sprigionano un’energia che cattura il pubblico per tutte le quasi tre ore di rappresentazione.

Ti potrebbe interessare anche...