Ravenna. Secondo appuntamento con Spellbound Contemporary Ballet. Aperta la stagione Danza del Teatro Alighieri.

Ravenna. Secondo appuntamento con Spellbound Contemporary Ballet. Aperta la stagione Danza del Teatro Alighieri.
Teatro Alighieri saluti Falstaff

RAVENNA. La Stagione di Danza del Teatro Alighieri di Ravenna si apre sabato 30 (20.30) e domenica 31 (15.30) gennaio con uno spettacolo inserito nella rassegna ‘Today To Dance’, uno spazio teatrale dedicato agli amanti della danza contemporanea e d’autore. Spellbound Contemporary Ballet, la compagnia fondata da Mauro Astolfi – oggi sicuramente tra le proposte artistiche italiane maggiormente apprezzate sul piano dell’offerta culturale internazionale – porterà in scena Pa|Ethos, una coreografia di Sang Jijia che fonde in un unico gesto rigore ed espressività.

Pa|Ethos si compone di due termini, Pathos e Ethos, che rappresentano concetti fondamentali della Retorica di Aristotele. Il lavoro creativo del coreografo è stato quello di unire questi due differenti modi espressivi: Ethos che sottolinea la precisione e Pathos che invece evoca passione e sentimento. L’opera, con chiari rimandi all’arte plastica italiana di epoca classica, si compone di due parti. La prima indaga l’aspetto connesso alle regole della vita sociale e lo fa con movimenti precisi e lineari, inscritti in uno spazio perfettamente misurato, a simboleggiare una realtà fatta di rapporti interpersonali rigidamente cadenzati. Nella seconda, le emozioni vengono trasferite nella fisicità dei danzatori, i quali, portando all’estremo limite l’azione scenica, arrivano alla totale trasparenza del corpo sotto il quale si rivela l’anima nella sua integrità.
La poetica di Sang Jijia di origine tibetana –  attualmente artista residente alla Beijing Dance  – poggia sulle profondità del pensiero orientale e si arricchisce delle esperienze più alte della ricerca europea nella danza e nel teatro contemporaneo a partire dagli studi con William Forsythe in Germania alle esperienze con il Ballett Frankfurt e in seguito al lavoro di assistente coreografo alla Forsythe Company.

Lo spettacolo si avvale delle musiche di Dickson Dee, sound artist, produttore e compositore dal personalissimo stile che spazia tra sonorità d’avanguardia, elettronica, new classical, industrial noise, dance, elettronica e world jazz. Tra le collaborazioni che attiva con visual artists, danzatori e performer anche quella con grandi artisti come Sainkho Namtchylak già apprezzata a Ravenna Festival. Completano la parte visiva dello spettacolo le scenografie virtuali di Luca Brinchi e Roberta Zanardo /Santasangre, le luci di Marco Policastro e i costumi di Giuseppina Maurizi.

Il contributo creativo dei danzatori in scena – Maria Cossu, Mario Laterza, Giuliana Mele, Claudia Mezzolla, Giovanni La Rocca, Cosmo Sancilio, Erika Zilli, Violeta Mena Wulff, Fabio Cavallo – sono un tratto distintivo della Spellbound Contemporary Ballet. Nata nel 1994, dalla volontà del coreografo Mauro Astolfi che fonda la Compagnia al rientro da un lungo periodo di permanenza artistica negli Stati Uniti. A partire dal 1996 prende il via un processo di intensa internazionalizzazione e di collaborazioni trasversali. La ricca progettualità artistica unita a una visione dinamica e in costante evoluzione hanno facilitato un’ampia diffusione delle creazioni in contesti diversi: dai Gala ai programmi culturali televisivi, alle piattaforme e Festival di più continenti. Negli anni la Compagnia ha posto le basi per creare una factory culturale di respiro internazionale ormai esempio e punto di riferimento non solo dal punto di vista artistico ma anche della capacità gestionale e progettuale.
Applauditissima per l’eccellenza degli interpreti e la versatilità del linguaggio coreografico Spellbound conta presenze nei maggiori teatri ed eventi internazionali (Germania, Francia, Thailandia, Svizzera, Spagna, Canada e Russia). Forte di una cifra stilistica inconfondibile esaltata da un ensemble di danzatori considerati tra le eccellenze dell’ultima generazione, Spellbound si colloca oggi tra le proposte italiane maggiormente apprezzate a livello internazionale.

Ti potrebbe interessare anche...