Ravenna. Presentate in Piazza del Popolo le nuove auto elettriche che rispettano l’ambiente.

Ravenna. Presentate in Piazza del Popolo le nuove auto elettriche che rispettano l’ambiente.
Ravenna presentazione auto elettriche

RAVENNA. Dall’apparenza del tutto comune ma più generose con l’ambiente. Sei vetture ad alimentazione elettrica sono state messe in esposizione questa mattina in piazza del Popolo. Si tratta di cinque auto e di un furgone di marca Renault che entrano in dotazione al parco macchine del Comune di Ravenna.

I nuovi mezzi sono stati acquisiti dalla Regione con uno stanziamento complessivo di circa 2,4 milioni di euro, insieme ad altri 97 tra auto, autocarri van, autocarri combi e quadricicli, e destinati ai Comuni aderenti all’Accordo di Qualità dell’Aria 2012-2015.

Il sindaco Fabrizio Matteucci, insieme con gli assessori alla mobilità, Roberto Fagnani, e all’Ambiente, Guido Guerrieri, hanno presenziato all’esposizione dei mezzi interloquendo con i passanti che si sono fermati a osservare le auto.

‘In vista delle misure europee per ridurre l’effetto serra del 40 per cento entro il 2030 e dei conseguenti provvedimenti previsti dal Piano Aria Regionale – affermano gli amministratori del Comune di Ravenna – , la scelta della Regione di investire in mezzi non inquinanti rappresenta una delle diverse azioni a favore della qualità dell’aria intraprese a livello territoriale.
Vogliamo dare la giusta visibilità a questo tipo di mezzi che passeranno alla storia come i primi di nuova generazione in dotazione dell’Amministrazione comunale. Ma l’obiettivo principale è quello di promuoverne la diffusione poiché, essendo auto a ”emissione zero”,  contribuiscono a ridurre i valori di Pm10. E noi vogliamo dare l’esempio’.

La nostra città è già provvista di cinque colonnine Enel per la ricarica di queste nuove tipologie di veicoli che sono situate in: piazza della Resistenza, largo Firenze, piazzale Aldo Moro, piazza Baracca e nel Parco di Classe;  altre tre saranno collocate a breve in altrettante località lungo il litorale.

 

Ti potrebbe interessare anche...