Roma. Il poeta romagnolo Nevio Spadoni ospite a Roma per la rassegna ‘Ritratti di poesia’.

Roma. Il poeta romagnolo Nevio Spadoni ospite a Roma per la rassegna ‘Ritratti di poesia’.
Nevio Spadoni. Foto Ferroni

ROMA. Ritratti di Poesia 10a edizione Roma, 5 febbraio 2016 ore 09.30­19.30 Tempio di Adriano ­ Piazza di Pietra (Pantheon) La manifestazione ‘Ritratti di Poesia’, che si svolge ogni anno a Roma presso il Tempio di Adriano, nasce nel 2006 per volontà del Presidente della Fondazione Roma, sviluppandosi fino a proporsi come uno dei principali eventi culturali che animano durante l’inverno il centro storico della capitale. Una rassegna che arriva alla decima edizione ma rivendica un ruolo in continua evoluzione, tra innovazione e tradizione, in grado di coinvolgere importanti autori nazionali e internazionali.

In omaggio alla ricchezza del plurilinguismo la manifestazione ospiterà la poesia dialettale di Nevio Spadoni, Franca Grisoni, Dina Basso e Andrea Longega. Si parlerà anche di lingue in via d’estinzione con la poesia in bretone di Antony Heulin e quella in occitano di Aurélia Lassaque. L’autore ravennate è stato invitato dal curatore della rassegna, Vincenzo Mascolo, come unico rappresentate della tradizione dei poeti romagnoli.

‘Credo che la scelta di accostare il mio nome a quello di illustri colleghi – sono le parole di Spadoni -sia da mettere in relazione al lavoro fatto per far uscire il dialetto romagnolo dalle secche della lingua cosiddetta ‘minore’. Non un linguaggio arcaico soffocato dalla modernità, ma al contrario un’ interessante contaminazione culturale ancora attuale che merita di essere approfondita. Gli organizzatori hanno sottolineato che fare poesia significa soprattutto ricercare la ricchezza di sfumature attraverso la parola: l’importanza del dialetto come espressione anche poetica è un patrimonio che finalmente viene riscoperto per essere valorizzato.

Sono contento di prendere parte ad un’iniziativa così importante: ci si sente un po’ come rappresentanti della cultura di un territorio, anche se vorrei che a parlare fossero soprattutto i miei versi’.

Nevio Spadoni, inserito nella sezione ‘La lingua, le lingue’ assieme a Franca Grisoni che partecipa con opere in dialetto bresciano, leggerà i propri brani verso le 17.30.

La rassegna, aperta gratuitamente al pubblico, è promossa dalla Fondazione Roma e organizzata dalla Fondazione Roma-Arte-Musei con InventaEventi.

Ti potrebbe interessare anche...