Torino. Il mondo del cinema ricorda Gianni Rondolino con il film “L’amore” di Rossellini.

Torino. Il mondo del cinema ricorda Gianni Rondolino con il film “L’amore” di Rossellini.
storia del cinema

Torino. Il Museo Nazionale del Cinema, in collaborazione con l’Università degli Studi di Torino e il Torino Film Festival, rende omaggio a Gianni Rondolino, recentemente scomparso, con una serata speciale al Cinema Massimo che prevede la proiezione de L’amore, film in due episodi diretto nel 1948 da Roberto Rossellini, che mette in luce l’intensità drammatica dell’interpretazione della grande Anna Magnani, nella copia restaurata dalla Cineteca di Bologna.

L’omaggio, fortemente voluto dal Museo Nazionale del Cinema, dall’Università degli Studi di Torino e dal Torino Film Festival, vuole essere un momento di ricordo collettivo e di condivisione dedicato a Gianni Rondolino non solo in quanto figura centrale nella cultura cinematografica nazionale del secondo dopoguerra, e nemmeno solo un ricordo all’insegnante, al ricercatore, al critico e all’organizzatore culturale che, eccellentemente, è stato. Ma vuole essere anche un ricordo e una celebrazione all’uomo che, più di ogni altro nel nostro territorio, ha dedicato la sua vita allo studio e all’evoluzione della cultura cinematografica nella nostra città con passione, onestà e determinazione, le stesse che instillava in ogni suo studente, collaboratore o amico. E soprattutto vuole essere un ringraziamento collettivo al padre del Festival Internazionale Cinema Giovani, diventato il Torino Film Festival di oggi.

Ti potrebbe interessare anche...