Cervia. Calcio femminile. Terza sconfitta di fila per le ragazze del Riviera di Romagna battute dalla capolista.

Cervia. Calcio femminile. Terza sconfitta di fila per le ragazze del Riviera di Romagna battute dalla capolista.
claudia galassi Riviera di Romagna calcio femminile

CERVIA. E’ arrivato contro il Mozzanica il terzo ko di fila per la Riviera di Romagna, sconfitta allo Stadio ‘Dei Pini’ di Milano Marittima dalla capolista bergamasca con il punteggio di 2-0 nella seconda di ritorno di serie A: una partita dal risultato assolutamente non scontato, perché le ragazze di Andrea Marcelli nella prima frazione giocavano in maniera molto attenta, riuscendo a contenere molto bene le avanzate della compagine lombarda, pericolosa solo in un paio di circostanze, ed in avvio di ripresa creavano un’occasionissima per portarsi in vantaggio, ma la conclusione in diagonale di Giusy Bassano a tu per tu con Gritti si spegneva sul fondo di pochissimo; poi nelle ospiti saliva in cattedra il capocannoniere Valentina Giacinti che nel giro di pochi minuti sfruttava gli assist di Stracchi e Iannella per firmare le due reti decisive per chiudere la gara e portare a casa i tre punti.

‘Sono soddisfatto della prova della squadra contro il Mozzanica – commenta il tecnico giallo-rosso-blù Andrea Marcelli – anche se con un pizzico di attenzione in più forse potevamo evitare la sconfitta: nel primo tempo abbiamo giocato come avevamo preparato la partita, corti, con grande attenzione in fase difensiva e cercando di sfruttare le ripartenze, ma l’assenza di un attaccante di esperienza e qualità come Fabiana Colasuonno là davanti si è sentita perché lei è molto brava a far salire la squadra e a dare respiro alla manovra, per quanto Giusy Bassano e Gaia Mastrovincenzo nel reparto avanzato hanno giocato davvero un’ottima partita. Alla fine il risultato è giusto, perché il Mozzanica è un’ottima formazione che merita di stare in vetta alla classifica e noi siamo rimasti in partita per oltre un’ora, avendo anche una buona occasione per portarci in vantaggio, ma purtroppo anche al termine di questi novanta minuti non siamo riusciti a centrare un risultato positivo: sapevamo che contro Brescia, Fiorentina e Mozzanica sarebbe stata dura, ma la squadra si è espressa su buoni livelli, giocando per larghi tratti anche alla pari contro queste corazzate, ma d’altro canto siamo consapevoli che il nostro obiettivo passa da sfide come quella di sabato prossimo a Bolzano contro il Sudtirol, una gara da vincere assolutamente, perché gli scontri diretti in questo momento della stagione valgono anche più dei tre punti in palio e dovremo essere bravi ad affrontarlo come fatto in queste ultime sfide, con grande attenzione in fase difensiva, determinazione, intensità e spirito di sacrificio, cercando di sfruttare le qualità delle nostre giocatrici per portare a casa un risultato positivo fondamentale per la nostra classifica’.

Ti potrebbe interessare anche...