Forlì. IOR e Assicoop Romagna Futura insieme per progetti di prevenzione nelle scuole.

Forlì. IOR e Assicoop Romagna Futura insieme per progetti di prevenzione nelle scuole.
Ior Assicoop Romagna Futura Forlì

FORLI’. Dal 1992 l’Istituto Oncologico Romagnolo promuove nelle scuole romagnole di ogni ordine e grado in collaborazione con l’ AUSL della Romagna e grazie al sostegno di Assicoop Romagna Futura, numerosi progetti per la promozione della salute e dei corretti stili di vita, con un particolare riguardo alla prevenzione dell’abitudine al fumo e dell’abuso di alcol, alla promozione del consumo di frutta e verdura e alla diminuzione del consumo di merendine e bevande dolci, alla promozione di una quotidiana attività fisica.

L’impegno dello IOR ha permesso in questi anni, di sensibilizzare oltre 134.000 studenti romagnoli, coinvolgendoli in progetti con l’obiettivo di diffondere precocemente tra i giovani atteggiamenti di salute legati alla scelta di stili di vita salutari attraverso la formazione degli insegnanti e delle famiglie, fornendo strumenti didattici e informativi adatti a sensibilizzare gli adulti di riferimento sui rischi legati al fumo, abuso di alcol, alimentazione scorretta e sedentarietà e modalità interattive per intervenire con i ragazzi.

Nell’anno scolastico 2015/2016 i progetti stanno coinvolgendo direttamente 60 istituti scolastici, 484 classi e quasi 12.000 alunni con le loro rispettive famiglie, oltre a numerosi operatori dei vari servizi sanitari dell’Area Vasta Romagna.

I progetti in campo, promossi dallo IOR in collaborazione con i relativi dipartimenti dell’AUSL di Romagna, sono stati: ‘Infanzia a colori’ per le scuole dell’infanzia e le scuole primarie, nel quale attraverso il gioco, le favole e i laboratori di animazione si propone di aiutare i bambini a sviluppare atteggiamenti di salute e di scelta di stili di vita sani. ‘Liberi di scegliere’ e ‘Alcool … piacere di conoscerti’ sono i progetti per le scuole secondarie di primo grado con l’obiettivo di aiutare i ragazzi e le ragazze a sviluppare le capacità di resistere alle pressioni e di prendere decisioni autonome. ‘Scuole libere dal fumo’ per le scuole secondarie di secondo grado e infine ‘Paesaggi di Prevenzione’ per le scuole secondarie di primo e secondo grado. I temi trattati sono quelli precedentemente detti e ogni scuola sceglie quale tematiche approfondire; inoltre alle classi che hanno aderito è stata offerta la possibilità di realizzare laboratori  di approfondimento scientifico. I giovani studenti delle Scuole secondarie di 2° grado sono coinvolti in prima persona in percorsi di Educazione tra pari (peer to peer) che li preparano ad essere essi stessi promotori di salute e benessere tra i compagni della propria scuola. In tutta la Romagna gli studenti “peer to peer” sono quasi 500.

Il dott. Lorenzo Cottignoli, Presidente di Assicoop Romagna Futura, ha affermato: ‘il senso di responsabilità verso il territorio in cui operiamo da oltre 50 anni, primi agenti Unipol della Romagna, ci impegna nel favorire e sostenere le iniziative che agiscono nei contesti sociali e ambientali della nostra comunità per limitare il più possibile gli elementi di condizionamento negativo; è con questo spirito che Assicoop Romagna Futura sostiene i progetti di IOR nelle scuole della Romagna, rivolti alla tutela e salvaguardia delle nuove generazioni.

Il prof. Dino Amadori, Presidente dell’Istituto Oncologico Romagnolo, ha dichiarato: ‘ringrazio di cuore Assicoop Romagna Futura per aver sostenuto lo IOR e, in particolare, i progetti di prevenzione delle scuole romagnole; questo contributo è fondamentale per poter garantire, anche per quest’anno scolastico, percorsi formativi che rendano i ragazzi protagonisti consapevoli delle scelte di salute e degli stili di vita. Per questo li ringrazio per la sensibilità e per la lungimiranza dimostrata’.

Ti potrebbe interessare anche...