Rimini. Ausl e ambiente. Sono arrivate in garage tre nuove auto elettriche.

Rimini. Ausl e ambiente. Sono arrivate in garage tre nuove auto elettriche.
logo_AUSLRomagna

RIMINI. Procede il rinnovo del parco auto aziendale, e sempre con la massima attenzione al contenimento delle emissioni in atmosfera. Sono arrivate recentemente nei garage della sede riminese dell’A.USL Romagna, tre nuove vetture elettriche. Si tratta di tre Renault Zoe, veicoli completamente elettrici dotati delle più moderne tecnologie volte all’ottimizzazione dell’autonomia di marcia che si attesta intorno ai 180 chilometri. Grazie alle postazioni di ricarica dotate di colonnine da 22 Kw, le vetture sono in grado di raggiungere la piena ricarica in appena un’ora.

Un segnale, che viene reso noto oggi, nella Giornata del risparmio emergetico, ma che non è il solo a testimoniare l’attenzione dell’A.USL Romagna a questi aspetti.

Molti sono, infatti, i riconoscimenti ricevuti dall’A.Usl. Ultimo solo in ordine di tempo, il premio Smau, consegnato a Milano. Nato nell’ex Ausl di Rimini, il programma si chiama GreenCar e ha perseguito, lungo gli anni, obiettivi di riduzione dei costi, riduzione dell’impatto ambientale, aumento della disponibilità e della sicurezza dei mezzi per le missioni del personale dipendente. Fino al 2012 i veicoli venivano assegnati ai singoli servizi e dipartimenti che li gestivano direttamente; ciò provocava scarso impiego dei mezzi e conseguenti costi per via dei rimborsi ai dipendenti che utilizzavano l’auto propria.

Il progetto ha portato alla centralizzazione e gestione via web delle prenotazioni del parco auto attraverso un apposito sistema informatico  e la distribuzione delle chiavi tramite armadi automatizzati: in questo modo la disponibilità di mezzi a disposizione aumenta poiché tutti sono messi a disposizione di tutti; si realizzano così risparmi dovuti alla mancata erogazione dei rimborsi chilometrici e al fatto che il sistema utilizza per primi i mezzi con le migliori performance economiche ed ambientali. Infine, grazie ai risparmi ottenuti con la gestione centralizzata (pari a circa 210.000 euro l’anno) è stato possibile auto-finanziare l’acquisto di 21 nuovi automezzi ecologici mentre altri sono stati dotati di impianti a metano o a gpl, con ulteriore risparmio economico e di emissioni in atmosfera. Il sistema, inoltre, facilita modalità di trasporto condiviso dei dipendenti attraverso bus navetta e il car pooling: se vi sono cioè richieste di missione diverse, ma compatibili per orari, destinazioni e numero di passeggeri, il sistema propone di unificare le due missioni utilizzando un’unica auto.

Alla luce di tutto ciò, in tempi brevi il sistema sarà ampliato a tutti gli ambiti dell’A.USL Romagna (dalle attuali 5 sedi con 70 veicoli si prevede di raggiungere in tre anni tutte le 30 sedi principali per un totale di oltre 400 veicoli), e nel medesimo termine sono previsti l’acquisizione di ulteriori 40 veicoli ecologici e due interventi più “sperimentali”: l’utilizzo di mezzi elettrici nell’ambito di una partnership con un costruttore, per percorsi più brevi; la realizzazione di postazioni per la videoconferenza nelle sedi aziendali principali in modo da far diminuire le missioni.

Il risparmio complessivo di gestione dovrebbe alla fine del progetto raggiungere la cifra indicativa di un milione di euro annuo. Mentre in termini di emissioni, a parità di percorrenza si è ottenuta nel 2013, nel Riminese, una riduzione di 18.000 chili di anidride carbonica (CO2) e di 12 chili e mezzo di polveri sottili (le famigerate PM10).

Ti potrebbe interessare anche...