Riccione. Il Comune rinnova l’accordo cono il tribunale di Rimini per lo svolgimento di lavori di pubblica utilità.

Riccione. Il Comune rinnova l’accordo cono il tribunale di Rimini per lo svolgimento di lavori di pubblica utilità.
Tribunale di Rimini. Immagine di repertorio.

RICCIONE. La Giunta Comunale ha rinnovato la convenzione della durata di tre anni, con il tribunale di Rimini per lo svolgimento dei lavori di pubblica utilità quale pena sostitutiva per guida in stato di ebbrezza. L’Amministrazione Comunale potrà ospitare tre persone alla volta in conformità di quanto disposto dal giudice relativamente al tipo e alla durata del lavoro di pubblica utilità. La mansioni previste spaziano dai servizi a favore degli anziani, ai servizi amministrativi nel settore Servizi alla Persona con funzioni di catalogazione o inserimento dati fino all’espletamento di lavori presso il Centro di Documentazione. 

Abbiamo stabilito di rinnovare la convenzione con il Tribunale di Rimini per lo svolgimento dei lavori di pubblica utilità – afferma l’assessore ai Servizi Sociali Laura Galli – estendendo la possibilità di esercitarli anche presso gli uffici del settore Servizi alla Persona. Dal primo marzo sarà quindi possibile eseguire queste attività in forma non retribuita a favore della collettività anche presso altri settori dell’Amministrazione con una funzione di riabilitazione e non solo punitiva’.

Nella precedente convenzione sono state 10 persone, di cui 7 uomini e tre donne, a prestare la loro attività al Comune di Riccione. Di età compresa tra i 23 e 70 anni, sono state tutte impiegate al Centro Diurno F.Pullè per svolgere attività di manutenzione delle aree verdi, di accompagnamento delle persone durante il servizio di trasporto o di supporto al servizio socio-assistenziale. Nel complesso le ore di pubblica utilità prestate nel triennio 2013-2015 sono state 830.

 

 

Ti potrebbe interessare anche...