Bassa Romagna. Partono i corsi di alfabetizzazione digitale di ‘Pane e internet’. Aperte le iscrizioni.

Bassa Romagna. Partono i corsi di alfabetizzazione digitale di ‘Pane e internet’. Aperte le iscrizioni.
Pane e internet Bassa Romagna

BASSA ROMAGNA. Da lunedì 14 marzo prendono il via anche in Bassa Romagna i corsi di primo livello di ‘Pane e Internet’, il progetto di alfabetizzazione digitale promosso dalla Regione Emilia-Romagna destinato a tutti coloro che vogliono imparare a usare il computer e navigare in rete.

Il calendario dei corsi di primo livello promossi dal Punto PEI della Bassa Romagna, per il quale sono già aperte le iscrizioni, si articolerà in marzo su Bagnacavallo, Bagnara di Romagna, Cotignola, Fusignano, Lugo, Voltana e Massa Lombarda; nel mese di aprile partiranno invece i corsi ad Alfonsine, Conselice e Sant’Agata sul Santerno.

I corsi di primo livello rispondono alle necessità dei cittadini di acquisire conoscenze e competenze operative nell’uso del personal computer, propedeutiche ad approfondire – nella seconda parte del corso – l’uso di internet e del web per informarsi, utilizzare i servizi online e comunicare in sicurezza. Ogni corso avrà la durata di 20 ore, articolate in 10 lezioni di 2 ore ciascuna, ed è previsto un contributo di partecipazione di 30 euro a carico degli utenti.

La formazione è rivolta ai cittadini residenti nei comuni dell’Unione della Bassa Romagna che non hanno mai usato e/o usano con poca dimestichezza il computer e che non sanno collegarsi a internet.

Per ulteriori informazioni e iscrizioni è possibile contattare l’URP del Comune in cui si intende frequentare il corso o la segreteria organizzativa del Punto PEI Bassa Romagna (piazza dei Martiri 1, Lugo; 0545 38277, email   paneeinternet@unione.labassaromagna.it), il numero verde regionale 800 590 595 (dal lunedì a venerdì dalle 10 alle 13) o consultare il sito www.labassaromagna.it o www.paneeinternet.it.

Tutte queste attività sono articolate ed erogate in tutti i Comuni dell’Unione Bassa Romagna, con il coinvolgimento e la collaborazione di una rete territoriale di enti, scuole, biblioteche, centri di formazione e associazioni, per consentire la più ampia partecipazione possibile dei cittadini interessati alla formazione ed ai servizi digitali. Le attività di inclusione digitale sono promosse inoltre grazie al sostegno finanziario del gruppo bancario La Cassa, cui capofila è la Cassa di risparmio di Ravenna.

 

 

Ti potrebbe interessare anche...