Santarcangelo. Progetto ‘Fare bene’. Secondo seminario di RappORTI.

Santarcangelo. Progetto ‘Fare bene’. Secondo seminario di RappORTI.
orti-coltivati

SANTARCANGELO. Proseguono i seminari formativi dedicati ai RappORTI, organizzati all’interno del progetto ‘Fare Bene, come la partecipazione può produrre bene comune’. Lunedì 29 febbraio alle 18,30 presso la scuola dell’infanzia Drago (via D. Felici 45), in occasione del secondo appuntamento, si parlerà Orti sinergici.

‘L’orto sinergico è l’arte di coltivare lasciando fare alla terra… è l’incontro di due desideri: l’uomo desidera coltivare, la terra desidera prosperare, producendo cibo e ricoprendo ogni spazio con piante, fiori, alberi. I due desideri non sono in contrasto uno con l’altro, anzi… Sinergia, dunque lavorare insieme’.

Il seminario prevede un momento di formazione, condotto da Alberto Olivucci (agricoltore), Claudia Righetti (responsabile progetti e formazione Auser territoriale Rimini) e Paolo Zani (presidente Auser territoriale Rimini) dalle 18,30 alle 20, al quale seguirà un buffet (20-20,30) e un laboratorio pratico al che si terrà presso l’area verde di via Daniele Felici (20,30-22). I seminari sono gratuiti e aperti a tutti i cittadini.

Prosegue il contest ‘Bene Comune | Ci sei o ci fai?’, che accompagnerà tutto il percorso partecipativo per stimolare tra i cittadini santarcangiolesi la ricognizione di buone e cattive pratiche sulla gestione partecipata dei beni comuni (per informazioni e votazioni:    www.focusantarcangelo.it). In palio, ci sarà un’ampia gamma di prodotti e servizi (ipad, fotocamera, buoni spesa, brevi soggiorni in località italiane e altro) per l’importo di 350 e 150 euro rispettivamente per il primo e il secondo classificato di ciascuna categoria.

Il progetto ‘Fare bene’ è realizzato dall’Amministrazione comunale e dalla Fondazione Focus per promuovere la cura del verde pubblico come bene comune. Il percorso si concluderà a maggio con la condivisione del Documento di proposta partecipata contenente la bozza del Regolamento Fare Bene, un documento che farà da cornice a tutte le procedure amministrative che prevedono il coinvolgimento del cittadino (statuti, protocolli, convenzioni, accordi, negoziati, bilanci, piani, programmi), da regia per tutti gli strumenti partecipativi utili a una comunità per essere parte attiva del processo decisionale (dall’analisi del bisogno all’attuazione di una soluzione, dalla selezione delle priorità alla scelta di investimento, dal dire al fare), nonché da manifesto di una visione comune verso cui indirizzare l’azione partecipativa, affinché l’intervento del singolo abbia un valore collettivo.

Alberto Olivucci è agricoltore biologico, seed saver, moltiplicatore di sementi, ricercatore breeder, sperimenta orientamenti produttivi eclettici nella sua azienda agricola Ca’ del Santo San Leo (PU).

Claudia Righetti è responsabile di Progetti e Formazione Auser territoriale Rimini. Laureata in Scienze dell’Educazione specializzata come esperto in processi formativi, PhD Filosofia-Teoria dei Linguaggi.

Paolo Zani ha maturato negli anni una notevole esperienza nell’ambito della legislazione inerente l’agricoltura e nelle gestione pratiche per contributi agricoli. E’ presidente Auser Territoriale Rimini dal 2008.

Ti potrebbe interessare anche...