Riccione. Urbanistica. Variante Rue, il Consiglio Comunale approva l’adozione.

Riccione. Urbanistica. Variante Rue, il Consiglio Comunale approva l’adozione.
Variante al Rue per Riccione.

RICCIONE.  Approvata nella seduta del consiglio comunale di lunedì sera l’adozione della variante al Regolamento Urbanistico Edilizio.  Dopo il via libera della delibera con 15 voti favorevoli, 6 contrari e tre astenuti, si apre ora la fase delle osservazioni.

‘Con l’approvazione in Consiglio Comunale della variante al Rue -  afferma il sindaco Renata Tosi – si avvia a conclusione la prima parte di un iter complesso che parte dalla sana constatazione che siamo dinnanzi a cambiamenti strutturali della società a partire dal settore urbanistico. Dopo gli incontri e le sollecitazioni ricevute dalla città a partire dagli ordini professionali, categorie e comitati, è tempo di dare risposte immediate all’economia riccionese.  La variante al Rue rappresenta un primo passo e la necessaria risposta che si deve ad una città che sta rialzando lo sguardo in modo sicuro e determinato verso il futuro.Allo stesso tempo guardiamo avanti, convinti della necessità di dare corpo ad un nuovo Regolamento Urbanistico Edilizio, capace di leggere le nuove esigenze urbanistiche della città di Riccione. Si tratta di una sfida importante alla quale non intendiamo sottrarci, ma che al contrario lanceremo, aprendo a breve una intensa discussione’.

L’urbanista individuato per la prevista consulenza al nuovo Rue con avviso pubblico di selezione, sarà l’architetto Ennio Nonni, dirigente comunale, autore di vari piani regolatori e di un vasta produzione bibliografica nel settore.

Con l’adozione della variante al Rue, approvata ieri sera, si va nella direzione di promuovere il miglioramento della qualità ambientale e architettonica del territorio attraverso interventi di recupero degli edifici esistenti con una spinta alla rigenerazione urbana e alla riqualificazione. Sono previste  nuove norme per la riqualificazione premiante per i residenti, il settore alberghiero e quello produttivo. Nello specifico sono inseriti all’interno dello strumento urbanistico, incentivi di adeguamento o miglioramento sismico, l’eliminazione delle barriere architettoniche nonché la semplificazione e la celerità delle procedure abilitative. 

Nelle sue conclusioni il sindaco Tosi, nel ringraziare l’attività svolta proficuamente e celermente dal settore competente, dalla Giunta e della maggioranza tutta,  ha sottolineato, come ‘l’approvazione di questa pratica in Consiglio Comunale, si sia svolta in un clima di sano dibattito nonostante le differenti posizioni’.

Il sindaco ha inoltre sollecitato con forza ‘l’attività di tutti anche nella fase che ora si apre, quella delle osservazioni, affinchè ognuno con le proprie differenziazioni, possa dare quel contributo che permetta di meglio cogliere l’opportunità storica e la sfida del momento. Dobbiamo essere capaci di offrire risposte compiute e semplici ad una fase economica difficile – ha concluso il sindaco Tosi –  Riccione ha voglia di mettersi in discussione e credo che con queste nostre modifiche al Rue si siano sciolti quei nodi che da troppo tempo hanno contenuto la città’.

Ti potrebbe interessare anche...