Santarcangelo. ‘Votes for women’, un doppio cartellone per un mese di iniziative al femminile.

Santarcangelo. ‘Votes for women’, un doppio cartellone per un mese di iniziative al femminile.
votes for women santarcangelo

SANTARCANGELO. Un programma e due cartelloni di iniziative, tre incontri e altrettanti spettacoli, due concerti e un film. È questo il ricchissimo programma dell’iniziativa ‘Votes for Women! Santarcangelo per le Donne’, che Amministrazione comunale e Fondazione Culture Santarcangelo promuovono in collaborazione con biblioteca Baldini, Crossroads e le associazioni Dogville, Interno 4, Santarcangelo dei Teatri e Anpi Santarcangelo. Accanto a un cartellone di iniziative di carattere istituzionale, legate alla Giornata Internazionale della Donna, Focus e Amministrazione comunale hanno voluto infatti realizzare un programma al femminile lungo tutto il mese di marzo, che in quattro serate delinea un percorso di valorizzazione di alcune figure di donna attive in vari ambiti artistici e professionali: giornaliste, musiciste, cantanti, attrici, scrittrici e cuoche.

‘Siamo particolarmente entusiasti di questo cartellone di iniziative, che speriamo possa suscitare lo stesso interesse tra i santarcangiolesi’ commenta il sindaco Alice Parma. ‘Abbiamo pensato a un mese di eventi con uno sguardo in diversi ambiti e settori in cui le donne si distinguono e si sono distinte: ne è nato un programma strutturato, ampio e condiviso con gli istituti culturali e le associazioni del territorio, che offre una chiave di lettura diversa dal solito sul ruolo della donna nella società. Ci tengo particolarmente a dedicare ‘Votes for Women!’ – conclude il sindaco – a due figure che hanno segnato la storia della nostra città e che nel 2016 ricordiamo a vent’anni dalla scomparsa: Maria Cristina Garattoni e Giuliana Rocchi, per quello che hanno regalato a Santarcangelo e per l’esempio dato a tutte le donne impegnate nella sfera pubblica’.

Il primo appuntamento dedicato alla Giornata Internazionale della Donna è lunedì 7 marzo: alle ore 21,30 nella Sala di Porta Cervese va in scena ‘La stanza di Etty’, lettura scenica tratta dagli scritti di Etty Hillesum con Liana Mussoni e Angelo Trezza. Ebrea olandese, studentessa di lingue e letterature slave, Etty Hillesum morì ad Auschwitz nel 1943, a soli 29 anni: la sua storia è giunta a noi attraverso i suoi diari, a partire dai quali è nato lo spettacolo ideato e scritto da Liana Mussoni. L’ingresso alla serata è ad offerta libera: il ricavato sarà impiegato a sostegno del progetto di cultura partecipata “Oltrepassi 201” dell’artista Maria Cristina Ballestracci. Martedì 8 marzo, alle ore 17 presso la Biblioteca Baldini, si terrà invece ‘L’imperatrice Elisabetta d’Austria: Sissi, al di là dei miti e dei cliché’, incontro culturale e gastronomico con Leonina Grossi, in collaborazione con la Banca del Tempo di Rimini (ingresso libero). Il cartellone delle iniziative istituzionali si conclude sabato 12 marzo, ancora in biblioteca, con due appuntamenti a ingresso libero: alle ore 15 le Banche del Tempo di Santarcangelo, Borgo San Lorenzo e Marradi metteranno in scena “Ci fanno compagnia… parole che restano con noi”, poesie, letture e musica al femminile. A seguire (ore 18 con replica alle 19) la compagnia Teatro Patalò proporrà invece lo spettacolo “Emily. Il giardino nella mente”, studio sugli “Envelope poems” di Emily Dickinson. La poetessa americana – che all’età di quarant’anni si chiuse definitivamente nella sua stanza, leggendo e lavorando a opere che scelse di non pubblicare in vita – sarà interpretata da Isadora Angelini (autrice dello spettacolo), che insieme a Luca Serrani darà voce ai 52 frammenti scritti su buste usate ritrovati alla morte di Emily Dickinson tra le sue poesie.

Il percorso al femminile in quattro serate comincia invece giovedì 10 marzo al Supercinema: in sala Wenders alle 18,30 i curatori Vera Bessone e Massimo Roccaforte presentano il libro ‘Partigiane della libertà’ (NFC edizioni, 2015) insieme alla presidente dell’Anpi di Santarcangelo Giusi Delvecchio, curatrice del volume “Donne Fascismo Antifascismo Democrazia” in uscita per la collana Quaderni di memoria. A seguire (ore 20 circa) il buffet a cura di Laratatuja – cooperativa santarcangiolese tutta al femminile – mentre alle 21 in sala Antonioni sarà proiettato il film “Suffragette” di Sarah Gavron (2015), dedicato alla battaglia per il diritto di voto alle donne nell’Inghilterra di inizio Novecento. L’ingresso alla prima parte della serata è libero, mentre il biglietto per il film – che tornerà al Supercinema dal 17 al 20 marzo –  è di 6 euro (intero), 5 euro per i soci Dogville e 4 euro per over 65 e bambini fino a 12 anni. Il secondo appuntamento della rassegna è in programma giovedì 17 marzo: alle ore 21 lo spazio Saigi ospita il concerto alternative folk rock del gruppo indie Sin Ropas (ingresso libero), duo statunitense in cui risalta la figura della batterista polistrumentista Danni Iosello. Per l’occasione, lo spazio di via De Garattoni vestire nuovamente i panni dell’Azdora club creato da Marcus Öhrn in occasione dell’ultimo Festival Internazionale del Teatro in Piazza, con una presenza scenica e un brand che torneranno anche nel corso del prossimo Festival. Giovedì 24 alle ore 21 la biblioteca Baldini ospita invece un dialogo tra cibo e poesia con Annalisa Teodorani, che presenterà il suo nuovo ebook in uscita per Feltrinelli, e Federica Gif, che proporrà alcuni assaggi ispirati alla tradizione romagnola dal suo blog Mipiacemifabene. “Votes for Women!” si conclude giovedì 31 marzo: alle ore 21 la diciassettesima edizione del festival musicale ‘Crossroads’ fa tappa a Santarcangelo, con il concerto jazz di Maria Pia De Vito e Ares Tavolazzi al Supercinema (sala Antonioni). Biglietto intero 15 euro, ridotto 12 euro (informazioni e prenotazioni: 0544/405666 o ejn@ejn.it, lunedì-venerdì ore 9-13).

Ti potrebbe interessare anche...