Santarcangelo. Il gruppo Amici della Biblioteca aderisce al progetto Ci.Vi.Vo. Sono 17 i volontari oggi a disposizione.

Santarcangelo. Il gruppo Amici della Biblioteca aderisce al progetto Ci.Vi.Vo. Sono 17 i volontari oggi a disposizione.
Civivo biblioteca Baldini Santarcangelo

SANTARCANGELO. Il gruppo Amici della Biblioteca Baldini ha aderito al progetto Ci.Vi.Vo. promosso dall’Amministrazione comunale di Santarcangelo. Il gruppo è formato da diciassette volontari che da tempo svolgono un’attività di volontariato a supporto delle tante iniziative promosse dalla Baldini: dalle letture ai bambini (‘Nati per leggere’, ‘Reciproci racconti’, ecc.) alle attività di autofinanziamento come il mercatino del libro già letto, fino alle attività rivolte alle scuole e a quelle culturali (l’ultima di queste è la rassegna su Pasolini, organizzata tra l’altro proprio a partire da un’idea del gruppo Amici della Biblioteca).

Il progetto Civico Vicino Volontario si basa su attività di volontariato civico attraverso le quali i cittadini mettono a disposizione parte del proprio tempo libero per iniziative a favore della comunità: mantenere pulite le aree verdi, eseguire piccoli interventi di manutenzione, pulire strade, piazze o parchi, aiutare persone anziane o disabili nel disbrigo di commissioni o piccole pratiche amministrative promuovere attività di aiuto scolastico e ludico-ricreative rivolte a bambini in età scolare. Possono far parte dei gruppi Ci.Vi.Vo. le associazioni di volontariato e onlus, i comitati o i gruppi di cittadini nonché le persone singole di età non inferiore ai 18 anni.

‘Ci.Vi.Vo. ha l’obiettivo di diventare nel tempo la cornice dell’attività, comunque già strutturata, che l’Amministrazione comunale sta mettendo in campo per favorire la partecipazione dei cittadini’ spiega Pamela Fussi, assessore l’assessore ai Servizi educativi e scolastici, Qualità ambientale e Politiche per l’inclusione. ‘Un esempio concreto in questo senso è il progetto ‘Fare Bene’, attualmente in corso di svolgimento, che ha come obiettivi l’aggiornamento e l’integrazione degli strumenti di partecipazione oggi disponibili e la sperimentazione di forme di azione civica e gestione collaborativa di spazi pubblici. L’ingresso del gruppo Amici della Biblioteca all’interno di Ci.Vi.Vo. è un’ottima notizia – conclude l’assessore Fussi – perché segna di fatto l’allargamento del progetto al mondo della cultura, che si unisce alla presenza già significativa di attività legate alle scuole e al verde pubblico, come appunto ‘Fare Bene’’.

Ti potrebbe interessare anche...