Bagnacavallo. Sono 50 i rifugiati accolti grazie alla collaborazione tra coop Il Mulino e Hotel Gemelli.

Bagnacavallo. Sono 50 i rifugiati accolti grazie alla collaborazione tra coop Il Mulino e Hotel Gemelli.
Rifugiati, immagine di repertorio

BAGNACAVALLO. Sono oltre 50 i ragazzi stranieri ospitati nei due centri di prima accoglienza gestiti da Il Mulino cooperativa sociale onlus in partenariato con l’Hotel Gemelli.

I rifugiati, giunti in Italia principalmente dal confine nord orientale, alloggiano all’interno dell’Hotel Gemelli e in un’abitazione situata nella prima periferia della città. Ad agosto l’Hotel ha infatti rinnovato la convenzione con la Prefettura di Ravenna e la cooperativa Il Mulino, che fa parte del consorzio Solco di Ravenna, è subentrata nella gestione che prima era in capo alla Croce Rossa.

L’Hotel Gemelli si occupa del vitto, dell’alloggio e degli indumenti degli ospiti, mentre a seguire i ragazzi, tutti uomini di età compresa tra i 18 e i 40 anni, nel coordinamento e nelle procedure socio-burocratiche, sono gli operatori de Il Mulino. In particolare si occupano di documentazioni, visite mediche e della preparazione delle memorie da portare in Commissione per il riconoscimento della protezione internazionale.

Oltre all’assistenza burocratica, gli operatori si dedicano anche all’organizzazione di attività a carattere sociale, spesso in collaborazione con altre associazioni della città. Attualmente è infatti attivo un corso di italiano realizzato grazie al Coordinamento per la Pace di Bagnacavallo, è in cantiere l’organizzazione di una ciclo-officina in collaborazione con la Caritas e deve essere approvato un progetto di volontariato per coinvolgere i ragazzi nelle attività della cooperativa (trasporto, consegna pasti, manutenzione del verde ecc…). È inoltre in corso il tentativo di attivare una collaborazione con la biblioteca, in convenzione con il Comune di Bagnacavallo, per i ragazzi con un livello di istruzione più alto. ‘Gli ospiti dei centri – spiega un operatore – avrebbero bisogno e voglia di fare di più ma se riusciamo a inserire queste attività sarebbe già una buona cosa anche perché – conclude -, trattandosi in tutto e per tutto di un progetto di prima accoglienza, non sono previste risorse per costruire progetti più complessi’.

La cooperativa sociale onlus Il Mulino ha sede a Bagnacavallo in via Boncellino 44. Opera principalmente nel territorio dell’Unione dei Comuni della Basssa Romagna e occupa attualmente 22 persone. L’attività principale è rivolta all’inserimento lavorativo che realizza nel campo delle attività assistenziali, trasporto anziani e disabili, pulizia, gestione del verde e raccolta rifiuti. La cooperativa, che fa parte del consorzio Solco di Ravenna, si occupa inoltre della gestione di un esercizio commerciale a Russi.

Ti potrebbe interessare anche...