Rimini. Sant’Aquilina. Buona musica e ospiti alla fogheraccia dell’associazione Adama’h Factory.

Rimini. Sant’Aquilina. Buona musica e ospiti alla fogheraccia dell’associazione Adama’h Factory.
Focarina download (2)

RIMINI. SANT’AQUILINA. Musica, buffet e divertimento con la fogheraccia organizzata dall’associazione Adama’h Factory domani sera, venerdì 18 marzo, a Sant’Aquilina.

Nella sede dell’associazione, in via Montechiaro 49, a partire dalle 19 iniziano i festeggiamenti per San Giuseppe. Si accende la grande focheraccia, si apre il buffet con i prodotti agricoli del Centro e si dà il via a musica, canti e balli con gli artisti Massimo Modula, Kautar e Giacomo Depaoli.

La serata è aperta a tutti, si chiede una piccola offerta che sarà destinata all’acquisto di nuovi materiali per la lavorazione della terra nei poderi dell’associazione.

L’associazione di promozione sociale Acli ‘Adama’h Factory’ nasce a Rimini nel 2014 dopo due anni di corsi legati al mondo dell’agricoltura e rivolti a soggetti con problematiche psichiatriche.

Durante questi corsi si è visto che il ritmo naturale della vita contadina, il lavoro fisico, il contatto con le piante e il far parte di un piccolo nucleo di tipo famigliare avevano avuto un effetto terapeutico benefico per i partecipanti. Si è quindi pensato di approfondire la mission sociale dell’associazione cercando di creare occupazione per i soggetti svantaggiati.

Per ottenere questo risultato, si è ottenuta, da parte della Fondazione Enaip ‘S. Zavatta’, la gestione di un podere agricolo a Sant’Aquilina di circa 13 ettari, composto di vitigni, uliveto, terreno coltivato a medicaio e orto.

Attualmente Adama’h Factory prosegue con il suo impegno e i suoi obiettivi che vanno dal promuovere percorsi riabilitativi terapeutici e percorsi occupazionali per i soggetti a rischio esclusione sociale, alla sensibilizzazione sulla responsabilità sociale, dal recupero delle tradizioni locali alla promozione di un modello di sviluppo agricolo sostenibile.

Per il 2016 l’obiettivo principale è diventare impresa agricola e ampliare l’offerta e la vendita di prodotti biologici di qualità, quali l’olio, il vino, marmellate e passate.   Info per la stampa: Chiara Mussoni, cell. 340 6019312.


Ti potrebbe interessare anche...