Forlimpopoli. Grande successo per la Segavecchia. Il ‘Mondo di Wally’ il carro più bello della sfilata.

Forlimpopoli. Grande successo per la Segavecchia. Il ‘Mondo di Wally’ il carro più bello della sfilata.
Segavecchia 2016

FORLIMPOPOLI. In un tripudio di colori e di fuochi d’artificio è terminata domenica scorsa la Segavecchia 2016, un’edizione caratterizzata dal maltempo che ha convinto gli organizzatori ad allungare di sette giorni la festa. Nonostante la pioggia, però, anche quest’anno il consuntivo della manifestazione è più che positivo, come evidenzia Mirco Campri, presidente dell’Ente Folkloristico e Culturale Forlimpopolese, organizzatore della grande festa di metà Quaresima: ‘Le condizioni meteorologiche, che inizialmente ci hanno penalizzato, non hanno influito sul risultato finale che anche quest’anno è stato altamente positivo. Soprattutto è andato molto bene l’ultimo weekend, che ha visto una notevolissima affluenza di pubblico, sia alle sfilate del pomeriggio sia alla tombola e al gran finale’.

‘Alla vigilia della giornata di chiusura – rimarca Campri – , questo risultato non era però così scontato, tenuto conto dei due rinvii delle settimane precedenti e della pioggia che sembrava non volerci dare tregua. Ma bisogna vedere sempre il lato positivo delle cose, gli stessi rinvii in fondo hanno contribuito ad aumentare l’attesa. Alla fine la gente non è mancata e ci siamo portati a casa il gran finale nel migliore dei modi possibile’.

Un bel momento della domenica di chiusura è stata la premiazione del più bel carro partecipante alla sfilata.

‘Quest’anno – precisa Mirco Campri – abbiamo ripristinato la gara tra i carri di Forlimpopoli che era stata sospesa per un’edizione. A vincerla è stato ‘Il mondo di Wally’, un carro allestito dai Giovani Carristi Pazzi di Sant’Andrea, con una coreografia ispirata a un cartone animato, molto amato e seguito dai più piccini’.

In chiusura dell’edizione 2016, gli organizzatori della Segavecchia ci tengono particolarmente a ringraziare tutti coloro che hanno contribuito al buon esito della festa di quest’anno: ‘Innanzitutto – sottolinea Mirco Campri – vogliamo ringraziare i carristi. La Segavecchia è prima di tutto una cosa loro, nel senso che se non ci fossero i carristi la Segavecchia non si potrebbe nemmeno pensare di fare. Il loro è un lavoro oscuro che si svolge nel silenzio delle lunghe sere d’inverno. Ore e ore di impegno per un’opera che si rinnova costantemente. Ogni anno, infatti, quando i carri hanno finito di sfilare, già sono pronti per essere distrutti e ricostruiti da zero per l’anno successivo. In ogni edizione infatti i carri sono sempre diversi da quelli degli anni precedenti.
In seconda battuta il nostro ringraziamento va indirizzato all’Amministrazione comunale che ci ha sostenuto e ci ha permesso di risolvere tutte le piccole difficoltà burocratiche che hanno caratterizzato la fase preliminare dell’edizione 2016.
Vogliamo poi esprimere la nostra riconoscenza a tutti i forlimpopolesi e alla loro pazienza. Quest’anno la Segavecchia ha bloccato la città per 15 giorni, creando non pochi disagi ai residenti. Credo però che tutti si siano sentiti ripagati dalla domenica di chiusura, una straordinaria giornata di festa che nessuno poteva immaginare potesse avere un simile successo. Ultimo ma non ultimo, un sincero ringraziamento va ai tanti volontari che hanno prestato la loro opera e alla Protezione Civile, nonché a tutte le Associazioni che hanno collaborato alla realizzazione dell’evento’.

Difficile stabile quante siano state le presenze nei 15 giorni della festa: ‘Nel complesso delle giornate – specifica Mirco Campri – hanno girato a Forlimpopoli molte migliaia di persone, soprattutto nelle Giornate del Ragazzo, organizzate in collaborazione con i gestori delle attrazioni del Luna Park. La giornata conclusiva poi ha registrato un vero e proprio boom delle presenze. Non possiamo dare numeri esatti perché non li conosciamo nemmeno noi, di certo si parla di alcune migliaia di visitatori’.

Per concludere, il presidente dell’Ente Folkloristico e Culturale Forlimpopolese, organizzatore della manifestazione di fine inverno, saluta formulando un invito: ‘Nella speranza che tutti quelli che hanno partecipato all’edizione di quest’anno siano stati bene e si siano divertiti, vogliamo rinnovare l’appuntamento all’anno prossimo. Domenica 19 marzo, vi aspettiamo perciò tutti a Forlimpopoli per la domenica inaugurale della Segavecchia 2017′.

Ti potrebbe interessare anche...