Lugo. ‘La voix humaine’ con Caterina Antonacci chiude la stagione concertistica del Rossini.

Lugo. ‘La voix humaine’ con Caterina Antonacci chiude la stagione concertistica del Rossini.
ANNA CATERINA ANTONACCI

LUGO. Una serata davvero speciale che conclude la stagione concertistica del Rossini; quella in programma venerdì 25 marzo 2016 alle 20,30 con la Filarmonica Arturo Toscanini diretta da Jean-Luc Tingaud, con la partecipazione straordinaria del grande soprano bolognese Anna Caterina Antonacci, interprete d’eccezione per la cantata scenica La voix humaine (La voce umana) di Francis Poulenc, su testo di Jean Cocteau. Composta per il teatro nel 1930, musicata nel 1959 da Poulenc, La voix humaine è un formidabile banco di prova per le grandi attrici (un nome per tutte: Anna Magnani) e per le grandi soprano drammatiche (Magda Olivero, Raina Kabaivanska, Renata Scotto) che di solito la affrontano solo a fine carriera. Non è certo il caso dell’Antonacci, artista che oggi sta vivendo il suo momento più glorioso, soprattutto in Francia dove è venerata come una delle ultime dive dell’opera. In scena una donna sola, al telefono col suo ex amante che la respinge. Un testo dall’enorme impatto emotivo, ideale per il temperamento di Anna Caterina Antonacci, che del ruolo è divenuta da alcuni anni interprete di riferimento. Integrano il programma la Sinfonietta di Poulenc e due trascrizioni d’autore di note pagine pianistiche di Erik Satie: Claude Debussy per Gymnopedie 1 e 3 e Darius Milhaud per Jack in the box.

Jean-Luc Tingaud, dopo aver studiato pianoforte e direzione d’orchestra al Conservatorio di Parigi, e ottenuto il diploma all’Ecole Polytechnique, è divenuto assistente del compositore e direttore d’orchestra Manuel Rosenthal. Dal 1997 Tingaud è direttore artistico della Orchestre-Atelier Ostinato di Parigi, composta da giovani musicisti. Si è esibito in sedi prestigiose come:l’Opéra Comique, Théâtre du Châtelet, il Teatro Champs-Elysées, il Théâtre de l’Athénée e in numerosi festival in Francia e all’estero. Jean-Luc Tingaud ha sempre avuto una predilezione per l’opera, che lo ha portato a dirigere svariate produzioni in importanti Festival europei. Dirige alcune tra le più importanti orchestre sinfoniche di tutta Europa: Royal Orchestra, la Royal Scottish National Orchestra,Ulster Orchestra, Orchestra di Opera North, Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, Orchestra del Teatro Massimo, Palermo l’Orchestre Filarmoniche di Varsavia e Cracovia, l’Orchestre National des Pays de la Loire, Orchestre National de Lyon, Mulhouse Symphony Orchestra, Orchestre National de Lorraine, Piccardia Orchestra, l’Orchestre de Bretagne.

Anna Caterina Antonacci, diplomatasi al Conservatorio ‘G. B. Martini’ di Bologna, dove ha anche studiato pianoforte e composizione, ha iniziato la sua carriera artistica vincendo il Concorso “Verdi” di Parma, il “Maria Callas” e il ‘Pavarotti International’. La particolarità della sua voce e le sue doti d’interprete le hanno permesso di affrontare un repertorio vasto ed eclettico: da Monteverdi (“L’incoronazione di Poppea”, “Il combattimento di Tancredi e Clorinda”), Händel (“Serse”, “Rodelinda”), Paisiello, Cimarosa e Mozart (“Don Giovanni”, “Così fan tutte”) alle opere del belcanto italiano, con predilezione per la vocalità rossiniana (“Ermione”, “La donna del lago”, “La gazza ladra”, “Semiramide”, “Elisabetta, regina d’Inghilterra”) fino alla musica da camera tedesca e francese dell’Ottocento e del Novecento. Le sue caratteristiche vocali le hanno consentito di accostarsi anche ad alcuni ruoli mezzo-sopranili: Rosina, Cenerentola, Romeo, Adalgisa, Charlotte, Dulcinée, Carmen. Si è esibita sui più prestigiosi palcoscenici del mondo in collaborazione con direttori d’orchestra e registi di rilievo internazionale (tra i quali Abbado, Chailly, Christie, Davis, Jacobs, Muti, Pizzi, Kokkos, Vick).

Info e prenotazioni: Teatro Rossini, Piazzale Cavour 17, 48022 LUGO (RA) – Tel. 0545.38542 – info@teatrorossini.it


Ti potrebbe interessare anche...