Romagna. La Tv celebra i 110 anni dalla nascita di Secondo Casadei, autore di Romagna Mia.

Romagna. La Tv celebra i 110 anni dalla nascita di Secondo Casadei, autore di Romagna Mia.
Secondo Casadei. Immgine di repertorio.

ROMAGNA. Sara’ l’emittente Nuova Rete che si trova sul Canale 110 del Digitale Terrestre con una non stop a celebrare televisivamente i 110 anni dalla nascita di Secondo Casasdei, lo Strauss di Romagna e storico autore dell’immortale ‘Romagna Mia’, una delle canzoni italiane piu’ note nel mondo.

IL 1° aprile nel programma ‘Vado a Liscio’, prodotto da Fulvio Bertolini, e condotto da Patrizia Ceccarelli, insieme a Luca Bergamini, Mariagrazia Pasi e Annamaria Allegretti, sara’ lanciata la non stop del  giorno dopo, il sabato 2 aprile, che andra’ in onda  su Nuova Rete dalle 11 e 30 alle 13, con una non stop di videoclip originali di Secondo Casadei e della sua Orchestra e di tutte le Orchestre che fino ad oggi hanno reinterpretato i suoi brani immortali intitolata ’110 sui 110′.

Per l’occasione il 1° aprile anche sul sito del MEI www.meiweb.it scorrera’ un videoclip originale di Romagna Mia interpreta da Secondo Casadei per omaggiare il grande artista

‘Quest’anno ricorrono i 110 anni dalla nascita di mio padre Secondo Casadei’ ricorda Riccarda Casadei, figlia di Secondo e alla guida di Casadei Sonora, la casa discografica che tiene viva, innovandola, la memoria del grande musicista e compositore  “ed è bello ricordarlo con una non stop in tv  e  in allegria in occasione del suo compleanno, il 1° aprile. Molte orchestre, gioiose ambasciatrici della sua musica, in affettuoso omaggio all’artista che ha fatto divertire diverse generazioni di persone, lo ricorderanno, dedicandogli il concerto durante il giorno del suo compleanno, facendolo così tornare fra la sua gente. Ne ricordiamo alcune: Moreno e Grande Evento, La Storia di Romagna, Roberta Cappelletti, Renzo il Rosso, Mirco Gramellini, La Nuova Romagna Folk, Luca Bergamini, Giampiero Vincenzi,  Luana Babini, l’Orchestra Silvagni, Edmondo Comandini, Patrizia Ceccarelli, Jastin Visani, Gianfranco Azzalli, David Pacini, Gabriele e Milva, La Romagna Doc, Claudio Nanni, Luca Olivieri, I Ragazzi di Romagna, Maria Grazia Pasi, Gianluca Berardi e tanti altri.

La sua musica conserva uno swing, una grinta ed un’energia che tuttora rimangono fortissimi. Dove arriva lascia il segno, e oltre ad essere una garanzia per tutti gli addetti ai lavori che portano avanti questo genere, è uno spunto anche per artisti che provengono da diversi generi musicali e per le nuove generazioni, per proporla in maniera personale ed originale. Sta attraversando una nuova fase, un periodo di grande fermento artistico, ci sono tanti progetti, c’è una nuova visione, un desiderio di ritornare a queste radici non solo per rivivere una tradizione musicale da rispettare per il suo valore artistico e per il significato sociale che ha ed ha avuto, ma anche per partire da questo punto per creare altro, per dare valore alla terra in cui viviamo per internazionalizzarla, così come ha fatto Secondo Casadei, che è sempre stato un innovatore in tutto, ed è stato colui che con la sua famosa più canzone, ‘Romagna mia’, ha reso popolare la Romagna nel mondo” conclude Riccarda.

L’appuntamento per tutti per omaggiarlo quest’anno è con la grande Notte del Liscio che si terra’, insieme all’Apt e alla Regione Emilia-Romagna , sabato 23 luglio con le due anteprime di giovedì 21 e venerdì 22 luglio sulla Riviera Adriatica e con altri eventi nell’entroterra della nostra Terra di Romagna.

 

Ti potrebbe interessare anche...