Lugo. Caffè Letterario: ricco il programma del calendario 2016, si parte il 4 aprile.

Lugo. Caffè Letterario: ricco il programma del calendario 2016, si parte il 4 aprile.
Caffè letterario Lugo 2016

LUGO. Sono 18 gli appuntamenti primaverili che andranno a comporre il calendario del Caffè letterario di Lugo e con i quali si concluderà la dodicesima edizione della rassegna. Il programma si snoderà a partire dal 4 aprile con il poeta lughese Luigi Sebastiani per concludersi la domenica 19 giugno con la serata conviviale dedicata alla lettura della commedia di Aristofane ‘Lisistrata’.

Come sempre la rassegna si distinguerà per le sue caratteristiche di “contenitore” in cui coesistono incontri con l’autore, presentazioni di libri, letture poetiche e cene conviviali-musicali.

Lunedì 4 aprile alle 21 nella Sala conferenze dell’hotel Ala d’oro, in via Matteotti 56, ospite Luigi Sebastiani che presenterà Gli atti della disperanza (Roma, Perrone Editore, 2015). Trasposta sulla scena, una vita può essere suddivisa in atti, in momenti, in sequenze, in una manciata di scene madri se va bene: un pensiero inaccettabile per chi vorrebbe la finzione del palcoscenico come una semplificazione e un’esemplificazione della vita. E se fosse l’incontrario? È un interrogativo inquietante che la lettura delle poesie di Luigi Sebastiani ripropone. Introducono Angelo Andreotti e Daniele Serafini.

Il secondo appuntamento sarà venerdì 8 aprile, sempre alle 21 all’hotel Ala d’oro, con Licia Troisi per la presentazione del suo Dove va a finire il cielo (Milano, Mondadori, 2015). Visto da lontano, il cielo è l’immagine della pace. Lì, invece, accadono cose di una violenza inaudita: miriadi di stelle che nascono e muoiono, la materia che si forma e si scompone, secondo un meccanismo perfetto. È uno spettacolo che non smette di affascinarci, sempre intriso di mistero e, per quanto si cerchi di esplorarlo, ogni risposta conduce solo ad altre domande. Introduce Enrico Montanari. La serata è organizzata in collaborazione con ‘Gruppo Astrofili Antares’.

Domenica 10 aprile alle 18 un pomeriggio di musica e poesia con due grandi artisti tedeschi: Ludwig van Beethoven e Johann Wolfgang Goethe. Al giovanissimo pianista Pietro Fresa il compito di interpretare brani dalle Sonate di Beethoven mentre Paolo Cavassini e Claudio Nostri racconteranno e leggeranno i versi di Goethe. L’appuntamento è organizzato in collaborazione con il conservatorio “Giovanni Battista Martini” di Bologna. Ingresso e aperitivo costano 8 euro, oppure è possibile pagare 15 euro per avere in aggiunta la cena a buffet.

Lunedì 11 aprile alle 21 l’autore Renzo Paris presenterà Pasolini ragazzo a vita (Roma, Elliot Editore, 2015). A quarant’anni dall’omicidio di Pasolini, Paris torna sui luoghi degli incontri romani con l’autore di Petrolio, raccontando un’amicizia durata dal 1966 al 1975. Nel suo vagabondaggio a ritroso nella memoria, si spinge fino a Nuova Delhi e a Nairobi, per le celebrazioni pasoliniane, commentando parallelamente la versione non censurata del dramma Affabulazione, che Pasolini gli donò in dattiloscritto, conservato come una reliquia. Introduce Marco Sangiorgi.

Mercoledì 20 aprile alle 21 ci si sposterà al Salone Estense della Rocca di Lugo per una serata con Mariapia Veladiano. Cosa ci vuole a rendere un affare una storia d’amore? Ce lo racconta Mariapia Veladiano in Una storia quasi perfetta (Milano, Guanda, 2015). Bianca è un animo buono, di quelli che si perdono ad ascoltare il rumore delle onde del mare. La vita l’ha colpita e trascinata in salvo varie volte e il suo mondo potrebbe cambiare per sempre quando incontra un uomo anonimo, spigoloso, apparentemente poco affascinante e generoso. Introduce Patrizia Randi.

Sabato 23 aprile alle 20.30 ci sarà la maratona letteraria in collaborazione con l’associazione culturale Entelechia, in via Quarantola, 32/1 a Lugo. In questa occasione si leggerà ‘Prometeo incatenato’ di Eschilo.

Mercoledì 27 aprile alle 21 si torna all’hotel Ala d’oro per un appuntamento con Marco Boato, che presenterà Alexander Langer. Costruttore di ponti (Brescia, La Scuola, 2015). La figura di Alexander Langer (1946-1995) è più attuale che mai. Per certi aspetti, anzi, nel dibattito sociale e politico Langer è oggi più conosciuto, e ‘riconosciuto’, di quando era in vita e doveva subire anche amarezze e misconoscimenti. Marco Boato, che ha condiviso tante iniziative di Langer, ci presenta il ritratto di un autentico e coerente testimone del nostro tempo. Introduce Paolo Galletti. In collaborazione con l’associazione ‘Eco’.

Lunedì 2 maggio alle 21 Giorgio Ieranò presenterà Gli eroi della guerra di Troia (Venezia, Sonzogno, 2015). Chi erano davvero gli eroi e le eroine della guerra di Troia? Quali sono le storie più autentiche e segrete delle figure cantate nell’Iliade e nell’Odissea? Questo libro racconta in modo nuovo i protagonisti della grande epopea omerica che tutti abbiamo studiato a scuola. Ma racconta anche quello che Omero non dice, scavando nella miniera di leggende, spesso frammentarie ed enigmatiche, che gli antichi ci hanno lasciato. Introduce Claudio Nostri.

Sabato 7 maggio alle 18 la poesia del poeta di Cesenatico Stefano Simoncelli incontra le fotografie del bagnacavallese Daniele Ferroni, nel volume Il collezionista di vetri (Ancona, Italic Pequod, 2015) che rappresenta il collegamento tra le figure della nostra terra di Romagna e i luoghi della memoria contadina, luoghi di presenza e assenza. In contemporanea sarà inaugurata la mostra pittorica di Leonardo Cemak, autore della copertina del libro.

Venerdì 13 maggio alle 21 Carmine Della Corte introdurrà Pierluigi Moressa, che presenterà il suo libro ‘Piero della Francesca’ (Rimini, Raffaelli Editore, 2016), un approfondimento sugli studi del grande pittore e matematico rinascimentale.

Venerdì 20 maggio alle 21 al Salone Estense della Rocca di Lugo Davide Reviati presenterà la sua una nuova graphic novel, intitolata Sputa tre volte (Bologna, Coconino Press, 2016). Onirica, delicata e a tratti feroce ci parla della fragilità, della paura del diverso, della fatica di crescere. E il suo sguardo intenso e poetico si fa universale: dipinge una provincia cupa, ridicola e tragica e insieme sfiora i drammi della grande storia. Introduce Marco Sangiorgi.

Domenica 22 maggio alle 21 all’hotel Ala d’oro una nuova serata di musica e poesia in collaborazione con il conservatorio ‘G. B. Martini’ di Bologna, questa volta facendo incontrare il clarinettista americano di origine italiana Jimmy Giuffre e il poeta statunitense naturalizzato britannico Thomas Stearns Eliot. Al Ravaglia West Coast Trio il compito di interpretare il ‘Jazz da camera’ di Giuffre mentre Daniele Serafini e Carlo Pasi racconteranno e declameranno i versi di Eliot. Alle 19.30 ingresso, consumazione e cena a buffet a 15 euro; dalle 21 ingresso e consumazione a 8 euro.

Venerdì 27 maggio alle 21 Guido Tonelli presenta La nascita imperfetta delle cose (Milano, Rizzoli, 2016). Guido Tonelli lavora al Cern di Ginevra ed è responsabile dell’esperimento che ha permesso di scoprire il bosone di Higgs. Ora l’Lhc, l’acceleratore di particelle che ha permesso di scoprire il bosone, è ripartito, a una velocità mai raggiunta prima: è l’inizio di una nuova fisica, che dovrebbe permetterci di svelare l’origine della materia e comprendere cosa sia accaduto durante il Big Bang. Introduce Anselmo Margotti.

Sabato 28 maggio alle 17.30 appuntamento alla libreria Alfabeta con Alda Teodorani e il suo ‘Gramsci in cenere’ (Viterbo, Stampa Alternativa, 2016). A cavallo tra connotazioni politiche e culturali, morti per droga e disperazione esistenziale, vicende di sopravvivenza e lotta, cani sciolti e ideali in una piccola cittadina dell’entroterra romagnolo, “Gramsci in cenere” è il ritratto di una generazione e di un momento storico ben preciso, gli anni ‘70, con le musiche, i film e la cultura che li hanno caratterizzati. Introduce Paolo Galletti.

Lunedì 6 giugno alle 21 all’Ala d’oro terzo appuntamento di musica e poesia con il conservatorio ‘G. B. Martini’ di Bologna. Una serata dedicata alla poesia russa del ‘900 e in particolare a Iosif Aleksandrovič Brodskij l’unico poeta contemporaneo russo ad essere già entrato di diritto tra i classici. Ad accompagnare il racconto di Martin Dodman la musica di grandi compositori russi eseguita al pianoforte dal M° Stefano Malferrari. Alle 19.30 ingresso, consumazione e cena a buffet a 15 euro; dalle 21 ingresso e consumazione a 8 euro.

Lunedì 13 giugno alle 21 Rachele Ferrario presenta Margherita Sarfatti (Milano, Mondadori, 2015). Strano destino quello di Margherita Sarfatti, giornalista, scrittrice e primo critico d’arte donna in Europa. Ha fondato il gruppo del Novecento, ha progettato e allestito mostre in patria e all’estero, per oltre vent’anni ha influenzato in modo profondo la cultura e l’arte italiane. Eppure, per una sorta di damnatio memoriae, la maggior parte del pubblico la conosce solo come «l’amante del duce». Introduce Daniele Serafini.

Giovedì 16 giugno, in occasione del Bloomsday, alle 21 appuntamento al Salone Estense della Rocca con la conferenza di Paolo Albani dal titolo ‘Non sempre tradurre è tradire’. Una nuova traduzione in italiano dell’Ulisse di Joyce è sempre un avvenimento emozionante, che ci riempie di gioia. In questa serata presenteremo la traduzione di Aldo Merce che viene cronologicamente dopo quella curata da Gianni Celati per Einaudi. L’operazione di Merce è più filologica, attenta com’è a non tradire le tensioni della lingua di partenza e ci restituisce un Joyce inedito, poco conosciuto e sempre vibrante. Introducono Marco Sangiorgi e Dino Silvestroni.

Domenica 19 giugno alle 20.30 ultimo appuntamento della rassegna con una serata conviviale in collaborazione con l’associazione Entelechia. Si concludono le letture collettive dei grandi classici di questa stagione del Caffè letterario di Lugo dedicati al teatro greco con la divertente commedia di Aristofane ‘Lisistrata’. La lettura si svolgerà all’aperto nel cortile interno del ristorante e sarà accompagnata da paella alla valenciana cucinata sul posto. Costo della serata 25 euro, bevande incluse. È necessaria la prenotazione chiamando lo 0545 22388.

Gli appuntamenti sono curati come nelle passate stagioni da Marco Sangiorgi, Claudio Nostri e Patrizia Randi.

Per ulteriori informazioni, chiamare lo 0545 22388, email claudio@aladoro.it, oppure consultare i siti internet www.caffeletterariolugo.blogspot.it e www.aladoro.it.

Ti potrebbe interessare anche...