La Volley 2002 Forlì festeggia la promozione in A1

La Volley 2002 Forlì festeggia la promozione in A1
Volley 2002 Forlì festeggiamenti promozione A1

Nel gran finale di campionato al PalaRomiti sono contrapposte le due formazioni che per tutta la stagione 2015-2016 si sono contese la promozione diretta in A1: Volley 2002 Forlì e Volley Soverato.

Tre settimane fa Forlì e Soverato si sono ritrovate sul taraflex di Ravenna per la finale di Coppa Italia di serie A2 e come ben sappiamo Forlì ha nettamente prevalso in tre set.
La partita di oggi è quasi un proforma dal momento che alle ragazze di Vercesi sarà sufficiente realizzare appena 14 punti per festeggiare il primo posto in classifica e la promozione.
Ma il desiderio delle Aquile è di “cancellare la sconfitta subita a gennaio in Calabria, vincendo la partita e il campionato con altri 3 punti di vantaggio” come aveva avuto modo di dichiarare capitan Ventura alla vigilia del match. Non a caso, in un bellissimo pomeriggio di sole di aprile, un gran numero di tifosi e sostenitori della Volley 2002 sono accorsi al PalaRomiti per vivere un
avvenimento che resterà scolpito negli annali dello sport forlivese, a coronamento di una annata da incorniciare.
Aveva dichiarato coach Vercesi: “Sappiamo che basta poco per ottenere la promozione diretta in A1, ma il nostro più grande desiderio è di vincere l’ultima gara Soverato di fronte al nostro pubblico”. Ed è con questo spirito combattivo che le Aquile di Forlì scendono in campo questa sera di fronte a un PalaRomiti gremito come non mai.

LA PARTITA
Anche nell’ultima partita, come per tutta la stagione, coach Angelo Vercesi dispone della rosa al gran completo, a dimostrazione dell’ottimo lavoro svolta dal preparatore atletico Andrea Monti e dallo staff medico diretto da Giampiero Valgimigli, coadiuvato dall’osteopata Michele Bianchi e dai fisioterapisti Monica Valentini e Simone Sabbatici. La squadra forlivese è stata splendidamente condotta dallo staff tecnico formato da coach Angelo Vercesi (che a metà stagione ha preso il posto di Marco
Breviglieri), dall’aiuto allenatore Michele Briganti, dal dirigente accompagnatore Andrea Antonini, dallo scout Monica Ventura e dal tattico Giuseppe Gentile.
All’avvio del match Angelo Vercesi schiera in campo lo starting six titolare con Balboni alla regia, Smirnova opposto, Saccomani e Aguero in attacco, Strofe e Assirelli centrali, con Gibertini e Ferrara nel ruolo di libero libero. Dal lato opposto del taraflex Luca Secchi mette in campo: Cumino al palleggio (unica ex della partita), Fresco opposto, Begic e Donà in attacco, Travaglini e Nardini centrali, con Caforio libero.

Si parte con Balboni alla battuta e Soverato che mette a segno il primo attacco. Il primo punto per Forlì è di Irina Smirnova (2-1). Il PalaRomiti è caldissimo ed esulta al primo attacco di Tai Aguero (4-4). Il sorpasso avviene grazie a un attacco di Smirnova, subito pareggiato e poi ribadito da Saccomani (6-5). Dopo una serie di scambi favorevole alle ospiti che mettono a segno anche un paio di
ace (7-10), coach Vercesi chiama il primo discrezionale della serata. Al rientro in campo è Aguero a chiudere un attacco imprendibile. Si va al tempo tecnico con Soverato avanti di quattro lunghezze (8-12). Flavia Assirelli si mette in evidenza realizzando una splendida fast (9-12). La centrale si ripete poco dopo (10-13). Forlì non spinge e Soverato aumenta il vantaggio (12-18). Il punto che garantisce la promozione diretta viene messo a terra da Tai Aguero (14-20). Per permettere le foto di rito e la standing ovation del pubblico coach Vercesi chiama il discrezionale. Sul 17 a 22 è Luca Secchi a fermare il gioco. Si torna a giocare con Aguero al servizio e Soverato che commette un fallo d’invasione e un errore in attacco (19-22). Di nuovo la panchina calabra ferma il gioco. Un pallonetto di Saccomani conduce il set alle battute finali (20-23). Saccomani segna il punto che avvicina Forlì (22-23). Un’invasione di Soverato e le padrone di casa trovano la parità (23-23). È ancora Saccomani a recuperare un pallone
impossibile e a mettere a terra il punto del vantaggio (24-23). Sul 25 pari entrano Ceron per Assirelli e Bonciani per Balboni. Ceron sigla subito il vantaggio e Saccomani chiude il set 27-25 facendo esplodere il PalaRomiti.
Nel secondo set le calabresi partono avanti con determinazione (2-6), costringendo Vercesi a sospendere il gioco. Aguero e Smirnova concludono due attacchi (4-6). Di nuovo Soverato prende distacco (5-10). La sirena del tempo tecnico suona con Soverato avanti di quattro lunghezze (8-12). È il momento di Marylin Strobbe che conclude a terra e subito dopo Saccomani al servizio mette a segno un ace (10-12). La parte centrale del set vede Forlì recuperar terreno (13-14) e trovare prima la parità con Smirnova, poi il vantaggio con un ace di Balboni. Forlì prende coraggio e vantaggio (18-15). Sul 18 a 16 entra Ventura per dar fiato a sua maestà Aguero. Il capitano porta in campo energia nuova (20-16) e mette a segno il 23 a 19. Poi è il muro forlivese a siglare il punto 24 ed è di nuovo il capitano a chiudere 25-20.
Nel terzo set Vercesi fa scendere in campo Ceron, Guasti, Bonciani e Klimovich insieme ad Aguero e Ventura. L’inedito sestetto si porta subito avanti (4-2). Sul 6 a 3 la panchina di Soverato chiama la sospensione. Si torna a giocare e Forlì si fa raggiungere (10-10) ma poi al time out si porta di nuovo avanti (12-10). Grande equilibrio nella parte centrale del set (17-17). Un ace di Soverato porta avanti le calabresi e Vercesi chiama il time out. Al rientro in campo Aguero pareggia momentaneamente i conti (18-18), ma poi sono le ospiti ad allungare (22-19). Con 4 set ball a disposizione di Soverato, il terzo set si chiude 20 a 25.
Lo spettacolo della grande pallavolo continua al PalaRomiti. Nel quarto set Vercesi schiera lo stesso sestetto del set precedente con l’unica variazione di Smirnova per Aguero. La Volley 2002 si porta subito avanti e sul 5 a 1 la panchina ospite chiede la sospensione. Non c’è storia in questa prima parte del quarto set con le Aquile che dominano (8-2) e Secchi che chiede il secondo
discrezionale. Guasti spara a tutto braccio alcune palle vincenti (10-3). Il time out arriva con un pallonetto di Guasti (12-5). Nella parte centrale le Aquile prendono il volo (20-8) e nel finale suggellano un successo netto quanto meritato: 25 a 12.

Le Aquile chiudono di fronte al proprio pubblico con questa bella vittoria una stagione indimenticabile: 6 punti di vantaggio su Soverato e promozione diretta in A1 senza passare dai playoff. Una stagione in cui le Aquile di Forlì, guidate prima da Marco Breviglieri poi da Angelo Vercesi, come nel 2001-2002, hanno vinto tutto ciò che potevano vincere: Coppa Italia prima, campionato poi.

LE DICHIARAZIONI
Al termine della partita ha dichiarato Marco Di Maio, presidente onorario della Volley 2002 Forlì: “Credo davvero che le ragazze quest’anno abbiano dato il massimo. Quella di oggi era forse solo una formalità, al culmine di una stagione straordinaria in cui le ragazze, oltre a metterci la testa e le capacità agonistiche, ci hanno messo soprattutto il cuore e la passione. Un gruppo di atlete affiatate, che sono riuscite a trasformare in energia agonistica l’amicizia, il legame di collaborazione tra loro che è stato veramente il punto qualificante di questa squadra. Un campionato entusiasmante, in cui non sono mancati i momenti difficili, come è normale che sia, ma davvero alla fine c’è stata questa grandissima soddisfazione che ripaga di tanti sforzi di tanti sacrifici e ci dà la carica per affrontare al meglio la prossima stagione”.

VOLLEY 2002 FORLÌ – VOLLEY SOVERATO: 3-1 (27-25, 25-20, 20-25, 25-12)
Arbitri: Maurina Sessolo e Massimo Piubelli. Durata set: 30’, 27’, 24’, 23‘; tot. 104’.

VOLLEY 2002 FORLÌ: Smirnova 16, Ventura 9, Ceron 3, Balboni 1, Bonciani 3, Strobbe 7, Guasti 7, Gibertini (L), Saccomani 8, Ferrara (L), Aguero 11, Assirelli 3, Klimovich 5. All. Angelo Vercesi. Vice Michele Briganti.
Muri 10, ace 5, battute sbagliate 9, errori ricez. 7, ricez. pos 58%, ricez. perf 33%, errori attacco 13, attacco 44%.

VOLLEY SOVERATO: Travaglini 2, Fresco 4, Nardini 6, Cumino 1, Bertone 7, Donà 11, Begic 13, Vietti, Caforio (L), Lupidi 11, Mastrilli (L).All. Luca Secchi. Vice Antonio Stella.
Muri 5, ace 7, battute sbagliate 9, errori ricez. 5, ricez. pos 65%, ricez. perf 48%, errori attacco 13, attacco 33%.

Ti potrebbe interessare anche...