Forlì. Calcio. Al Morgagni il Forlì si aggiudica il derby con il Ravenna battuto per 2 – 0.

Forlì. Calcio. Al Morgagni il Forlì si aggiudica il derby con il Ravenna battuto per 2 – 0.
Derby Forlì-Ravenna calcio

FORLI’. Finisce 2-0 per il Forlì il gran derby di Romagna, ma il Ravenna esce dal Morgagni con tanto rammarico, per non aver raccolto il risultato che meritava, e con la rabbia furente per il gol annullato a Innocenti in pieno recupero e in pieno forcing, per un fuorigioco che accende tanti dubbi. Le vittorie di Romagna Centro e Mezzolara rimandano l’appuntamento dei giallorossi con la salvezza matematica, ma anche al Morgagni i giallorossi hanno dimostrato di essere sul pezzo, con una prestazione all’altezza e volitiva: con questo atteggiamento e con questo piglio l’obiettivo è davvero dietro l’angolo.

Lunghe fasi iniziali di studio e di equilibrio, poi il derby si accende al 22’ quando Peluso, solo in area, spreca l’invitante pallone e manca l’aggancio a tu per tu con Iglio. Ma l’attaccante di casa si riscatta al 25’ rifinendo con un rasoterra a fil di palo una bella sponda aerea di Tentoni. Sotto di un gol, i giallorossi si scuotono e cominciano a crescere: al 41’ Guagneli conclude a rete una bella combinazione Innocenti-Radoi, trovando una decisiva deviazione in angolo di Lo Russo, e un minuto dopo Innocenti non riesce a finalizzare al meglio un bel cross di Leonardo.

Il Ravenna si ripresenta in campo ancora più aggressivo e determinato, spinge sull’acceleratore e costringe sulla difensiva i padroni di casa. Al 3’ Ambrogetti, entrato al posto di Radoi, va al tiro-cross: una deviazione di Vesi cambia la traiettoria del pallone, che va a finire sulla traversa, poi Petrascu manca il tap-in. Lo stesso Ambrogetti ci riprova al 12’ con un tiro al volo su traversone di Leonardo, ma il pallone finisce a lato. Mosconi getta nella mischia prima Battiloro e poi De Vecchis, passando ad uno spregiudicato 4-2-4, e al 29’ dalla bandierina Ambrogetti pesca Innocenti: la girata del capitano è indirizzata all’incrocio, ma la mira è imprecisa. Finale all’assalto da parte dei giallorossi, con il Forlì che fatica a ripartire. Quando ci riesce, al 45’, Tentoni scarica un potente diagonale su cui è strepitoso Iglio. Al 47’ l’episodio che farà discutere a lungo: Righini calamita il pallone sulla testa di Innocenti, che insacca: il capitano corre ad esultare sotto il settore occupato dagli oltre 200 sostenitori ravennati, ma c’è il guardalinee che segnala un fuorigioco, tra le proteste dei giallorossi. Ne approfitta il Forlì: rilancio di Merelli, spizzata di Personè e tocco smarcante per D’Appolonia che sigla un 2-0 tanto pesante quanto bugiardo.

Dispiace moltissimo non aver fatto il risultato che i ragazzi avrebbero meritato - sono le parole di mister Mosconi – A loro non posso dire nulla: hanno fatto una bella partita, hanno dato tutto. Il Forlì ha confermato il suo spessore e nel primo tempo è andato meglio, capitalizzando il primo tiro in porta; noi abbiamo fatto una grande ripresa, creando diverse occasioni da rete e concedendo poco o niente a loro. Sul gol annullato posso solo dire che Innocenti ha anticipato sullo stacco il loro difensore e che nessuno del Forlì ha protestato nell’occasione. Comunque, bisogna saper accettare il verdetto del campo. Siamo molto vicini alla salvezza matematica e vedremo di conquistare nelle prossime tre gare il punto o i due punti che ci servono’.

Ti potrebbe interessare anche...