Ravenna. Numerosi eventi per celebrare il settantunesimo anniversario della Liberazione.

Ravenna. Numerosi eventi per celebrare il settantunesimo anniversario della Liberazione.
la-liberazione-di-Ravenna

RAVENNA. Ravenna celebrerà l’anniversario della Liberazione, quest’anno il settantunesimo, con una serie di cerimonie istituzionali e la tradizionale pedalata in pineta.

Lunedì 25 aprile alle 9,30 nella Sala Preconsiliare del Comune, piazza del Popolo 1, si terrà la cerimonia di conferimento delle ‘Medaglie della Liberazione’ alle partigiane e ai partigiani di Ravenna e Cervia che combatterono durante la Seconda guerra mondiale. Interverranno:  Francesco Russo, prefetto di Ravenna, Fabrizio Matteucci, sindaco, Gabriele Armuzzi, vicesindaco di Cervia, Ivano Artioli, presidente provinciale dell’Anpi.

Successivamente alle 11 in piazza del Popolo verranno deposte le corone alla lapide dei partigiani caduti per la liberazione dal nazifascismo. Sono previsti gli interventi del sindaco Fabrizio Matteucci, del presidente della Provincia Claudio Casadio e del presidente provinciale dell’Anpi Ivano Artioli. Prevista l’esibizione della banda musicale cittadina.

Contestualmente alle altre cerimonie, alle 9 nel piazzale Natalina Vacchi verrà scoperta una targa in ricordo di Lina Vacchi. Interverrà tra gli altri l’assessora alle Politiche e cultura di genere Giovanna Piaia, per il ricordo della partigiana ravennate impiccata dai fascisti al Ponte degli Allocchi il 25 agosto 1944. L’evento si svolgerà in collaborazione con l’Unione donne in Italia e l’Istituto storico della Resistenza di Ravenna e Provincia.

Pedalata della Liberazione

Come ormai consuetudine, si svolgerà anche la Pedalata della Liberazione che si snoderà lungo un percorso che dalla città conduce alla pineta di Classe. Il ritrovo è fissato alle 9.30 al Conad di via Galilei e la partenza è prevista per le 10.15. Il percorso toccherà la rotonda Gran Bretagna, Ponte Nuovo, via Romea Sud, via Classense (Classe), via Morgagni (ultima a destra prima del passaggio a livello), la pista ciclabile nella pineta di Classe, la carraia del Cippo, ponte Botole e la carraia Querce di Dante, per arrivare a Ca’Acquara, storica casa pinetale sulla Bevanella nella pineta di Classe.

Lungo l’itinerario verranno deposti simbolici omaggi a Classe, nel parco pubblico intitolato al soldato inglese Reginald Barton Stratton, caduto in combattimento durante la Liberazione di Classe il 19 novembre 1944; e al cippo in memoria di Vito Salvigni e Umberto Fussi, due giovani del distaccamento Garavini caduti nella lotta di Resistenza partigiana.

L’arrivo è previsto alle 12. Seguiranno ristoro e svago. Il ritorno sarà libero. È consigliabile per tutti l’uso del casco.

Per informazioni: lgasparini@comune.ra.it, tel. 0544 482266.

Ti potrebbe interessare anche...