Forlì. Torna ‘Il maggio dei libri’ della Fanzinoteca d’Italia in occasione della Giornata mondiale Unesco del libro. .

Forlì. Torna ‘Il maggio dei libri’ della Fanzinoteca d’Italia in occasione della Giornata mondiale Unesco del libro. .
Fanzinoteca d'Italia Il Maggio dei Libri Umiliacchi 2016

FORLI’.   ’Il Maggio dei Libri’ è diventato un appuntamento abituale per la Fanzinoteca d’Italia, con sede a Forlì (via Curiel, 51), oltre ad essere sempre più diffuso in tutta Italia, e prende avvio il 22 e 23 aprile, con la ‘Giornata mondiale UNESCO del libro e del diritto d’autore’, per proseguire con aperture straordinarie a maggio grazie alla promozione di incontri, esposizioni e dibattiti. Col successo alle spalle, conseguito nell’edizione del 2015 ricevendo un riconoscimento nazionale, la Fanzinoteca d’Italia anno dopo anno di proposte ha visto crescere la partecipazione e l’interesse del pubblico, a riprova di quanto sia diffusa e condivisa la consapevolezza del concetto fanzinaro per la crescita e formazione per l’individuo, a tutte le età. Lo slogan istituzionale di questa edizione è ‘Se son libri fioriranno’ al quale lo Staff fanzinotecario fa eco con ‘Se son fanzine… pungeranno’, perché se leggere nutre la mente, aiuta a far sbocciare e fiorire nuove idee, le fanzine sono il pungolo in grado di stimolare ed incentivare la partecipazione attiva al mondo della letteratura.’Fanzine spina (dorsale) del libro’ è il titolo dell’esposizione consultabile che si potrà visionare in sede fanzinotecaria dal 22 aprile fino alla fine di maggio, altre proposte in programma sono le aperture straordinarie del 2 e 3 maggio, poi incontri del 28 aprile, 12 e 26 maggio con autori affermati, fanzinari, ex fanzinari ed esperti pronti a dar libero corso a tutta la propria creatività. Fanzine in omaggio, fino ad esaurimento scorte, a tutto il pubblico partecipante per l’evento.

Sempre più ricco e coinvolgente, in un’ottica di partecipazione condivisa, che favorisca l’interazione fra tipologie di persone diverse, l’evento proposto a questa sesta adesione vede, tramite un percorso mirato e coinvolgente, una serie di iniziative dedicato all’insegna della qualità. La manifestazione, elaborata con la consulenza della Dot.ssa Martina Elisa Piacente, propone per vivere a tutto tondo la passione fanzinara prospettive nuove per declinare il valore dell’editoria fanzinara attraverso la presentazione di prodotti auto-editi, in grado di scandire la grande varietà inedita e atipica dei loro contenuti. Iniziative imperdibili, già nell’atmosfera del Maggio dei libri, nell’originalità dell’esclusiva location, sono promosse e prodotte in collaborazione con AperiComics e AFA. I libri sbocciano in maggio, ma le fanzine non son da meno, perché se in questo mese la natura si risveglia, ovviamente, lo stesso capita alla voglia di leggere. Il Maggio dei Libri è la campagna nazionale, nata nel 2011 con l’obiettivo di sottolineare il valore sociale della lettura, giunta alla sesta edizione promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO. La campagna si avvale inoltre del supporto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani.

L’iniziativa è parte della proposta di evento ‘Primavera Fanzinara’ che, come tutte le altre attività socio-culturali della Fanzinoteca d’Italia, si inserisce nel fitto calendario di iniziative periodiche. Sita nel Comune di Forlì, la sede fanzinotecaria è una attività innovativa, l’unico luogo specifico in tutta la nazione dove si può rintracciare documenti introvabili altrove, dove poter studiare, partecipare ad incontri e dibattiti, o collaborare a progetti legati alla società. Le fanzine insegnano, per chi desidera comprenderlo, che non è l’esteriorità delle cose che conta ma, in realtà, è il valore interiore di ciò che si desidera proporre, una unità forte e compatta in grado di far emergere il valore socio-culturale effettivo dell’individuo, un elemento chiave per la crescita personale, culturale e sociale. Dal 2010 ad oggi la sede fanzinotecaria si è conquistata un’attenzione particolare da parte del grande pubblico e degli addetti ai lavori per l’importante ruolo nazionale che è in grado si svolgere nella promozione della cultura alternativa. L’esclusiva “Biblioteca delle fanzine” è disponibile con due aperture pubbliche settimanali, i pomeriggi di martedì e venerdì dalle 14.00 alle 18.00. Per conoscere dettagliatamente le iniziative e chiedere informazioni è disponibile il sito www.fanzinoteca.it o la e-mail fanzinoteca@fanzineitaliane.it

Ti potrebbe interessare anche...