Faenza. Fino al 27 aprile gli eventi per il 71° anniversario della Liberazione.

Faenza. Fino al 27 aprile gli eventi per il 71° anniversario della Liberazione.
Liberazione di Faenza. Immagine di repertorio.

FAENZA. Faenza si appresta a celebrare il 71° anniversario della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo (1945-2016) con una serie di iniziative coordinate dalla Presidenza del Consiglio comunale e promosse dall’Amministrazione comunale in collaborazione con il Comitato Antifascista per la democrazia e la libertà, l’Istituto storico della Resistenza e dell’Età contemporanea in Ravenna e provincia, l’Anpi di Faenza e altre associazioni.

La giornata di lunedì 25 aprile si aprirà alle ore 9.00 con la santa messa nella Basilica Cattedrale, celebrata dal vescovo della Diocesi di Faenza-Modigliana mons. Mario Toso, con musiche eseguite dagli allievi della scuola comunale di musica “G.Sarti”; alle 9.40 nei pressi della Torre civica, suono della sirena d’allarme, alzabandiera, esecuzione dell’inno nazionale e di “Bella ciao”, a cura del coro dell’istituto comprensivo Matteucci; quindi partenza del corteo, composto da autorità e cittadini e accompagnato dalla Brass Band del Dopolavoro ferroviario di Faenza, dalla piazza per raggiungere lungo corso Mazzini e corso Baccarini il monumento alla Resistenza in viale Baccarini; alle ore 10.30 davanti al monumento, alzabandiera, esecuzione dell’inno nazionale, deposizione di una corona in onore dei caduti per la libertà e discorso celebrativo del sindaco Giovanni Malpezzi; alle 11.00 in piazza del Popolo concerto della Brass Band del Dopolavoro ferroviario; alle 11.20 deposizione di una corona al monumento al comitato circondariale di Faenza del Comitato di Liberazione nazionale, nel parco Pirazzini (via Firenze, angolo via Bertoni); alle 11.30, al Cimitero inglese di guerra di via S. Lucia, omaggio ai caduti degli eserciti alleati. Altre due analoghe cerimonie per ricordare tutti i caduti della Resistenza e della Guerra di Liberazione sono inoltre programmate a Reda (alle ore 12.00) e a Granarolo Faentino (alle 12.30).

Nel pomeriggio, a Ca’ di Malanca, presso il Museo della Resistenza, si terrà invece la tradizionale festa, aperta dal pranzo del partigiano alle ore 12.30.

Alle 14.30 gli interventi del sindaco di Brisighella Davide Missiroli e di Franco Conti, presidente del centro residenziale Cà di Malanca. Dalle 15.00 concerto “Bella ciao” con i Redska, gruppo che propone una versione riadattata della famosa canzone popolare.

Le celebrazioni per il 71° anniversario della Liberazione si chiuderanno mercoledì 27 aprile, alle ore 9.00, presso la sala polivalente del complesso degli ex Salesiani (via San Giovanni Bosco 1), con l’incontro dibattito con il regista Nicola Nannavecchia, autore del docufilm “Dalla Resistenza ai diritti. Le donne si narrano”.

Il progetto è realizzato in collaborazione con il Movimento Federalista Europeo di Faenza.

Ti potrebbe interessare anche...