Cesena. Si sono concluse le finali delle Olimpiadi di Problem Solving: la festa del talento.

Cesena. Si sono concluse le finali delle Olimpiadi di Problem Solving: la festa del talento.
Finali olimpiadi problem solving 2016

CESENA. Si sono concluse il 23 aprile a Cesena le finali nazionali delle Olimpiadi di Problem Solving. Giunte quest’anno all’ottava edizione, le Olimpiadi sono promosse dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e rivolte agli alunni delle classi IV e V della scuola primaria e agli studenti del triennio della scuola secondaria di I grado e del primo biennio della scuola secondaria di II grado. Si sono svolte sia gare individuali che di squadra.

Le finali si sono tenute presso Corso di Laurea in Ingegneria e Scienze Informatiche dell’Università degli studi di Bologna, sede di Cesena. A sfidarsi per il podio sono state 21 squadre di scuola secondaria di II grado, 20 squadre di scuola secondaria di I grado e 20 squadre di scuola primaria; mentre per la prova individuale sono stati 21 studenti di scuola secondaria di II grado e 20 di scuola secondaria di I grado. In totale, quindi, sono stati 285 gli studenti finalisti che si sono sfidati per la conquista del podio su problemi e algoritmi e circa 600 le persone arrivate a Cesena da tutta Italia a Cesena per l’occasione.

Il Progetto delle Olimpiadi ha una grande valenza didattica: le prove proposte sono radicate nelle aree disciplinari di base (italiano, matematica ed inglese), ed intendono stimolare percorsi di ricerca in cui entrano in gioco le competenze proprie del problem solving: il pensare, il ragionare, il fare ipotesi ed operare scelte, per pervenire alla risoluzione dei problemi attraverso la logica. Le attività proposte stimolano il pensiero critico, la collaborazione, la comunicazione e la creatività, riconosciute quali competenze del futuro per sostenere la crescita europea, l’occupazione, l’equità e l’inclusione sociale.

‘L’intera macchina organizzativa – afferma Antonella Carbonaro, docente presso il Corso di Laurea in Ingegneria e Scienze Informatiche dell’Università di Bologna – messa in campo da noi e da Ser.In.Ar. ha lavorato per accogliere al meglio i ragazzi coinvolti nelle competizioni, tutti molto emozionati ma altrettanto impegnati e preparati. Il successo dell’iniziativa è sostenuto dalle numerose testimonianze ricevute da parte degli istituti coinvolti, dalle famiglie e anche dal comitato tecnico scientifico e dallo stesso Ministero. La nostra speranza, visti gli ottimi risultati, è che anche nel 2017 sia possibile riportare a Cesena le finali per il prossimo anno, ma ancora nulla è stato deciso’.

I vincitori delle gare sono stati i seguenti:

Per la scuola secondaria di primo grado (gara a squadre) 

Primo classificato: Einstein (Plinio il Vecchio – Gramsci – Bacoli)

Secondo classificato: Info-Maths (I.C. Mazzini, Castelfidardo)

Terzo classificato: I Banco Math (Istituto Comprensivo Rossetti, Vasto)

Per la Scuola Secondaria di primo grado (gare individuali)

Primo classificato: William Patruno (IC Foscolo Gabelli – Foggia)

Secondo classificato: Francesco Galloni (I.C. Castro dei Volsci)

Terzo classificato: Simone Biscotti (I.C. Ponte in Valtellina)

Per la Scuola Primaria (gare a squadre)

Primo classificato: L’Eccellenza (I.C. Campi Salentina)

Secondo classificato: Giove (I.C. statale – Aradeo)

Terzo classificato: Lunarosa (I.C. Mazzini, Castelfidardo)

Per la Scuola Secondaria Secondo Grado (gare a squadre)

Primo classificato: W il Gis (Liceo Scientifico Leonardo, Brescia)

Secondo classificato: Quad Core (ITIS del Posso, Cuneo)

Terzo classificato: 2CSC (Liceo Scientifico G.B. Quadri, Vicenza)

Per la Scuola Secondaria di Secondo Grado (gare individuali)

Primo classificato: Valentina Donini (Liceo Vittorio Colonna, Roma)

Secondo classificato: Oleksandr Lohvyn (ITIS Galilei, Livorno)

Terzo classificato (ex-aequo): Giuseppe Izzo (Liceo Lingusitico Metastasio, Scalea)

Terzo classificato (ex-aequo): Marco Cuttica (Liceo Copernico, Brescia)

Terzo classificato (ex-aequo): Gian Mauro Roselli (liceo Scientifico Stampacchia, Tricase)

Attestati speciali a: 

Emilia Farina (ISS “A.M. de’ Liguori” – Sant’Agata dei Goti)
Più giovane atleta della secondaria II grado

Sabrina Bruno (I.C. Fortunato di Colobraro)
Più giovane atleta della scuola primaria

Riccardo Palazzini (I.C.S. Motta Camastra, Roma)
Atleta più giovane della Scuola secondaria I grado è

Ti potrebbe interessare anche...