Forlì-Cesena. WWF. Venerdì l’udienza d’appello del processo sulle autorizzazioni all’incenerimento di alcune tipologie di rifiuti.

Forlì-Cesena. WWF. Venerdì l’udienza d’appello del processo sulle autorizzazioni all’incenerimento di alcune tipologie di rifiuti.
rifiuti

FORLI’-CESENA. In data 29 aprile 2016 si terrà a Bologna, innanzi alla Prima Sezione Penale della Corte di Appello, l’udienza di appello del processo andato a sentenza di primo grado in data 6 dicembre 2012 e che portò, con sentenza numero 1448/12 del Tribunale di Forlì, nel procedimento a carico dei dirigenti della ditta Hera spa e della ditta Mengozzi spa, alla loro assoluzione dai delitti 480 e 481 del codice penale (falsità ideologica in certificati o in autorizzazioni amministrative).

L’assoluzione riguardava mancanza di autorizzazioni all’incenerimento di alcune tipologie di rifiuti (pericolosi e tossici), assenza di certificazioni valide di tipo EMAS e autorizzazioni rese da soggetti non titolati, che avrebbero rese invalide tutte le autorizzazioni all’esercizio.

Si sono costituiti parte civile vari cittadini domiciliati nelle vicinanze degli inceneritori, l’Amministrazione Provinciale di Forlì-Cesena, il Comune di Forlì, il WWF di Forlì-Cesena e l’associazione Clan-Destino di Forlì.

Il ricorso è stato proposto, su istanza delle parti civili, dalla Procura Della Repubblica di Forlì, ed anche dalla Procura Generale di Bologna, con motivati rilievi alla sentenza di primo grado. Non è fatto usuale che la Procura Generale di Bologna ricorra in appello, ma i delitti rilevati sono di particolare importanza per la salute pubblica e vi sono fondate evidenze a supporto degli stessi.

Indipendentemente dalla sentenza i cittadini e le associazioni continueranno la loro azione per contrastare gli inceneritori ed evidenziare i pericoli che costituiscono per tutti noi, auspicando che le pianificazioni portino, nel più breve tempo possibile, ad una gestione di rifiuti alternativa all’incenerimento e perciò basata sulla riduzione, sul riuso e sul recupero dei materiali post consumo.

La partita perciò si gioca soprattutto a livello politico. Negli ultimi anni si sono fatti passi avanti a livello locale, che siamo chiamati a sviluppare ulteriormente, contrastando eventuali azioni contrarie provenienti dalla politica nazionale e regionale.

 

Ti potrebbe interessare anche...