Massa Lombarda. Torna la ‘Città delle bambine e dei bambini’. Tanti eventi pensati e dedicati all’ambiente.

Massa Lombarda. Torna la ‘Città delle bambine e dei bambini’. Tanti eventi pensati e dedicati all’ambiente.
La Cittàˆ dei bambini a Massa Lombarda

MASSA LOMBARDA. Giovedì 5 e sabato 7 maggio Massa Lombarda si trasformerà nella ‘Città delle bambine e dei bambini’. Tanti saranno i laboratori tematici pensati per ogni età che vedranno impegnati i bambini, le bambine, i ragazzi e le ragazze di tutte le scuole e i servizi di Massa Lombarda. il filo conduttore, anche per quest’anno, sarà l’attenzione alla terra e all’ambiente, con l’utilizzo di materiali poveri, naturali e di recupero.

Giovedì 5 maggio sarà dedicato alle scuole Primarie e ai servizi 0-6 anni della città: al mattino, dalle 9.30, ci sarà la Festa delle scuole dell’infanzia con “Piazza Labò”: pittura, disegno, baby madonnari, letture e giochi per scoprire che è bello “occupare” la piazza. In contemporanea i laboratori a cura della scuola primaria ‘Luigi Quadri’, che creeranno arte con ‘Riciclando in musica‘ e “Dal riciclo nascono i fiori”.

Il pomeriggio si parte dalle 14.15 dove tutte le classi della primaria ‘Angiolo Torchi’ e alcune classi del plesso “Luigi Quadri” svilupperanno la loro fantasia con laboratori dedicati sempre all’ambiente. A seguire, l’asilo nido e le sezioni primavera con “Piazza labò” daranno vita a giochi, percorsi sensoriali, letture animate a cura della biblioteca “Sig. Oreste’. Si confermano anche per l’edizione 2016 il “Ludobus Zerocento” e le ragazze del liceo ‘Gregorio Ricci Curbastro” di Lugo – indirizzo Scienze umane, che animeranno la giornata di giovedì.

Molte le iniziative in programma anche per la mattinata di sabato 7 maggio. È prevista infatti la presenza dei ragazzi della scuola secondaria di primo grado, che saranno impegnati negli atelier dedicati all’arte del riciclo. Luigi Valgimigli con il suo pastello traslocherà in piazza per creare insieme ai bambini magie sulla natura.

“Pasta creando” è il titolo dell’atelier coordinato dal Comitato genitori della scuola dell’infanzia San Giacomo a cui si uniranno anche i genitori degli altri servizi 0-6 anni per divertirsi insieme ai più piccoli.

Anche per questa mattina sono previste novità: lo spettacolo dedicato al corretto riciclo e al rispetto dell’ambiente a cura di cooperativa Atlantide in collaborazione con Hera e il contemporaneo open day della Polizia municipale della Bassa Romagna; proprio per questa occasione saranno premiati con il patentino i ragazzi delle quinte elementari che hanno effettuato il percorso di educazione stradale con la Pm del presidio di Massa Lombarda. Sarà presente anche l’associazione Auser Massa Lombarda che, per l’occasione, ha lanciato lo slogan ‘Dai sempre precedenza alla vita’.

Non poteva mancare anche quest’anno la tradizionale ‘Notte al Museo’: dalle 17 al Museo della frutticoltura ‘Adolfo Bonvicini’ una serata all’insegna del divertimento per ragazze e ragazzi.

‘Sarà una bellissima occasione per pensare al mondo dell’infanzia con occhi diversi – ha dichiarato il vice sindaco Carolina Ghiselli, con delega alla Pubblica istruzione – e invitare tutti a riflettere sull’importanza per i bambini di ritagliarsi un loro spazio all’interno della piazza dove poter giocare, inventare, creare e divertirsi’.

L’iniziativa è promossa e organizzata dagli Assessorati alla Pubblica Istruzione e alla Cultura del Comune di Massa Lombarda e dalla Consulta delle ragazze e dei ragazzi con il contributo dell’associazione ‘Festa de Pargher – sagra della motoaratura’. Hanno collaborato: asilo nido di via Quadri e spazio bambino, centro per l’infanzia ‘Dante Buscaroli’, istituto comprensivo ‘Francesco D’este’ di Massa Lombarda, scuola dell’infanzia “San Francesco di Sales”, scuola dell’infanzia ‘San Giacomo’, Comitato dei genitori dell’istituto comprensivo “F. D’este”, tutti i genitori che si sono resi disponibili, associazione ‘Festa de Pargher – Sagra della motoaratura’, associazioni Pro-Loco, Auser e Avis, cooperativa ZeroCento, liceo “G. Ricci Curbastro” di Lugo – indirizzo delle Scienze umane, Coordinamento pedagogico dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, centro culturale “Carlo Venturini”, biblioteca comunale 0-6 anni “Sig. Oreste”.

 

 

Ti potrebbe interessare anche...