Santarcangelo. Un maggio ricco di eventi e iniziative in biblioteca e nei musei cittadini.

Santarcangelo. Un maggio ricco di eventi e iniziative in biblioteca e nei musei cittadini.
Met a Santarcangelo di Romagna

SANTARCANGELO. Il mese di maggio si preannuncia particolarmente ricco di eventi e iniziative a cura della biblioteca e dei musei. Prosegue innanzitutto la rassegna “Suggestioni d’autore” che per l’appuntamento di giovedì 5 maggio alla Baldini (ore 21) ha in programma l’incontro con una delle autrici più rappresentative del panorama narrativo italiano, Paola Mastrocola che presenta “L’anno che non caddero le foglie” (Guanda). La Mastrocola – già vincitrice del Premio Campiello – sarà di nuovo ospite a Santarcangelo (dopo i festeggiamenti per l’apertura della Casa della Cultura nel 2014) con il suo ultimo libro: un ritorno alla favola, con una storia emozionante di timidezza e coraggio che parla di amore, natura e ricerca della felicità. L’incontro è condotto da Emiliano Visconti (Rapsodia SAS).

Dai libri della Baldini alle attività del Museo etnografico: sabato 7 maggio al Met, a partire dalle ore 16, per tutte le famiglie ci sarà la Festa di Primavera con il laboratorio ‘I fiori e le api: come da piccoli si può fare la differenza’ che rientra tra le iniziative in programma per Balconi Fioriti. In occasione della Festa di Primavera si svolgeranno anche le ‘Invasioni di primavera_Invasioni digitali’, perché l’arte diventa conoscenza quando viene condivisa.

Alice Parma protocollo intesa dreamy

Martedì 10 maggio, alle ore 17, l’appuntamento è nuovamente alla Baldini con la presentazione del romanzo di Beatrice Masini  I nomi che diamo alle cose’, edito da Bompiani (incontro organizzato in collaborazione con la libreria Viale dei Ciliegi di Rimini). Scrittrice molto amata e conosciuta da bambini e ragazzi, editor e traduttrice, la Masini presenta il suo secondo romanzo per adulti, dopo l’affermato “   Tentativi di botanica degli affetti (2013), vincitore – tra gli altri riconoscimenti – del Premio Selezione Campiello 2013. Un romanzo che parla della cura degli altri e delle cose, di madri buone e figli cattivi o viceversa, di vino, cani e fantasmi, del peso da dare a ciò che si fa e alle parole che si scelgono per definirlo.

Giovedì 12 maggio sempre in biblioteca (ore 21) un’altra occasione interessante per ascoltare, conoscere e curiosare. Giancarlo Zoffoli presenta il suo volume ‘Come trovare i funghi porcini’ (Pazzini Editore, 2016). L’autore, da decenni appassionato ricercatore di funghi, illustra un modo – da lui messo a punto e verificato – per prevedere l’uscita dei porcini con una decina di giorni di anticipo e trovare i boschi in produzione. Nel volume è riassunto questo modello di previsione che viene illustrato attraverso grafici, tabelle, fotografie e tanti esempi pratici in diversi boschi e al variare delle stagioni.

Giovanni Lindo Ferretti a Santarcangelo: giovedì 19 maggio, il cantautore e  scrittore noto soprattutto per essere stato cantante e paroliere nella band CCCP Fedeli alla linea e nelle sue successive ‘reincarnazioni’, considerato uno dei padri del  punk italiano, tornerà a  Santarcangelo trentatrè anni dopo la strepitosa apparizione (era l’estate 1983) dei CCCP al balcone di piazza Molari nell’ambito del Festival Internazionale del Teatro in Piazza. Ferretti racconterà la storia del gruppo che, in meno di dieci anni di attività, ha sconvolto e riscritto la storia del rock italiano. Alle ore 18,30, insieme al curatore del volume Antonio Contiero e a Roberto Naccari (presidente dell’Associazione Santarcangelo dei Teatri), Ferretti presenta’Fellegara. Dove sono nati i CCCP Fedeli alla linea’ (NFC Edizioni, 2015). Durante l’incontro, per la prima volta, sarà presentata e sarà anche possibile acquistare l’edizione d’artista del libro, a tiratura limitatissima di 50 pezzi. Successivamente, alle ore 21 al Supercinema (sala Wenders) il cantante presenzierà alla proiezione del documentario ‘Saga’ di Paolo Boriani, (2015) in cui il regista, attraverso la voce di Giovanni Lindo Ferretti, spiega che cosa è il teatro equestre e racconta la nascita dell’opera equestre “Saga”, una lezione sulla storia italiana e sulla bellezza, dove i protagonisti sono i cavalieri e i cavalli della Corte Transumante di Nasseta. Il filmato è prodotto in collaborazione con Sky Arte HD ed è stato selezionato nell’ambito dell’ultimo New York EQuus Film Festival. L’evento è promosso in collaborazione con Massimo Roccaforte e l’Agenzia FNC.

Tra le iniziative che rientrano anche nella rassegna ‘La bellezza partecipata. Paesaggio, comunità, etica’, sabato 21 maggio (ore 10), nell’ambito del progetto AmarMet, è in programma una passeggiata naturalistica aperta a tutti sul tema dell’agroforestazione (partenza dal parco Baden-Powell/Cappuccini). Sempre sabato 21 ci sarà anche la Notte europea dei Musei: al Musas apertura, con ingresso gratuito, dalle 21 alle 24 si potrà visitare la mostra collettiva Souvenir d’Amerique (progetto Cristallino). Al Met, invece, alle ore 16 si parlerà di “Agroforestazione. Per una progettazione agricola che parta dal sistema foresta”, mentre alle ore 18 sarà inaugurato il Vivaio del progetto AmarMet. A seguire (ore 19), aperi-cena e djset e, alle 21, performance teatrale e spettacolo musicale con Roberto Mercadini e Formazione Minima. Infine, musica con djset fino alle 24.

Domenica 22 maggio al Met (ore 10), nell’ambito dell’iniziativa Fattorie Aperte e AmarMet, è in programma ‘Cosa significa biologico: indagine collettiva per una scelta consapevole’: pic-nic condiviso alla ligaza, mentre alle 15 si terrà l’incontro dal titolo “Conosciamo le CSA: partiamo da Arvaia” (Comunità che Sostiene l’Agricoltura). Nel pomeriggio, mercato e scambio di prodotti e – alle ore 17 – laboratorio per bambini a cura di Cristina Sedioli (prenotazione tel. 0541/624.703).

Infine, sono aperte le iscrizioni al laboratorio “Metti un fumetto al Met” per bambini dagli 8 agli 11 anni, a cura di Marco Rossi, fumettista, Il laboratorio si terrà martedì 24 e 31 maggio dalle 17 alle 19 (per maggiori informazioni e iscrizioni tel. 0541/624.703 – pamclub@museisantarcangelo.it).

Per maggiori informazioni sulle iniziative di biblioteca musei:

Biblioteca Antonio Baldini - tel. 0541/356299 – biblioteca@comune.santarcangelo.rn.it – FB: Biblioteca comunale A. Baldini

Istituto Musei Comunali - 0541/624.703 – www.museisantarcangelo.it – FB: Istituto Musei Comunali Santarcangelo

Fondazione Culture Santarcangelo - www.focusantarcangelo.it – FB: Focus Fondazione Culture Santarcangelo

Ti potrebbe interessare anche...