Faenza. A Palazzo Esposizioni gli eventi della CVI edizione della Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica.

Faenza. A Palazzo Esposizioni gli eventi della CVI edizione della Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica.
Palazzo delle esposizioni Faenza

FAENZA. ‘Viene giù dal cielo’ è il titolo della mostra che si inaugura sabato 7 maggio, alle ore 18.00, a Palazzo Esposizioni a Faenza (corso Mazzini 92), organizzata dalla Casa Museo Raffaele Bendandi nell’ambito degli eventi della XVI^ edizione faentina della Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica.

Curatori della Mostra Paola Pescerelli Lagorio, presidente di Casa Museo Bendandi, Luca Valenziano dell’Istituto di Astrofisica spaziale e Fisica cosmica (Iasf) di Bologna, Teodoro Georgiadis dell’Istituto di Biometeorologia del Cnr di Bologna, Romano Serra, docente del Dipartimento di Fisica dell’Università di Bologna, e la sezione di Faenza dell’Associazione Radioamatori italiani.

L’esposizione è suddivisa in quattro sezioni che mostrano al pubblico tutto ciò che ci giunge dallo spazio: una riguarda lo spazio profondo (origine dell’Universo, radiazione di fondo, onde gravitazionali), un’altra lo spazio vicino (asteroidi, folgoriti, archivio dell’albero), poi lo spazio di casa (rapporti terra-sole, la propagazione delle onde radio, le aurore boreali) e l’ultima, dal titolo ‘Solo quando piove’, che tratta la formazione delle nubi, l’inquinamento atmosferico e gli eventi meteorologici.

E’ anche previsto un angolo per i più piccoli.

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 22 maggio 2016 con i seguenti orari: tutti i giorni dal martedì al sabato dalle 16.30 alle 19.00, la domenica dalle 9.30 alle 12.30 (lunedì chiusa).

Sono previste visite al mattino e nel primo pomeriggio riservate alle scuole (per informazioni e prenotazioni telefonare al 338 8188688).

Un appuntamento speciale è inoltre programmato nella giornata di mercoledì 18 maggio, quando saranno proiettati alcuni spettacoli all’interno di una cupola gonfiabile simile a quella del Planetario di Ravenna.

Ti potrebbe interessare anche...