Forlì-Cesena. Confindustria presenta MECH USA 2016, il progetto che aprirà le strade al mercato statunitense.

Forlì-Cesena. Confindustria presenta MECH USA 2016, il progetto che aprirà le strade al mercato statunitense.
MECH USA 2016 confindustria Forlì Cesena

FORLI’- CESENA. È stato presentato questa mattina, nella sede di Forlì di Confindustria Forlì-Cesena, il progetto MECH USA 2016, che intende fare da ponte tra le imprese locali che vogliono aprirsi una strada per il mercato statunitense e business partner d’oltreoceano interessati ad realizzare collaborazioni.

MECH USA 2016 è un progetto coordinato a livello regionale da Confindustria Emilia-Romagna con Confindustria Modena come capofila e fa parte delle attività della Commissione Internazionalizzazione di Confindustria Forlì-Cesena, presieduta da Giorgio Cangini, mirate a sviluppare e accrescere le capacità delle imprese a essere presenti e competitive sui mercati esteri.

Il progetto è suddiviso in quattro fasi: una prima di screening preliminare per valutare le opportunità dell’azienda sul mercato americano, un check-up per definire il quadro strategico di approccio, azioni di business scouting per individuare potenziali partner e incontri B2B tra questi e le aziende.

Il mercato americano è senza dubbio importante per la provincia di Forlì-Cesena: secondo i dati elaborati dall’ufficio studi e statistica della Camera di Commercio, l’export verso gli USA è il 7,5% del totale provinciale ed è cresciuto del 62% negli ultimi dieci anni. Nell’ultimo trimestre del 2015, le imprese di Forlì-Cesena hanno esportato beni, principalmente calzature, macchinari e minerali lavorati, per un valore complessivo di 239.817.873, il 25,3% in più rispetto all’anno precedente.

Il primo intervento è stato quello di Fabrizio Broggini, managing director di Broggini Partner in Globalization, che ha esposto le opportunità e le modalità di insediamento nel mercato americano. Dopo di lui, è seguita la presentazione delle quattro fasi che compongono il progetto e la testimonianza di alcune imprese che hanno già rapporti commerciali consolidati o addirittura filiali in USA. La parola è quindi passata a Daniele Ferretti, Avvocato e Attorney-at-law a New York di Rödl & Partners, che ha esposto diversi aspetti legali degli USA come la compliance normativa e la responsabilità di prodotto. In conclusione, Gianmario Mengozzi, senior account manager di SACE S.p.a., ha presentato gli strumenti e l’assistenza di SACE negli USA per lo sviluppo delle imprese locali.

Nel pomeriggio si sono poi svolti gli incontri B2B individuali tra le imprese presenti e i relatori.

Ti potrebbe interessare anche...