Lugo. Concorso ‘Diamo forza al nostro impegno’. Passano le selezioni regionali l’Itis “G. Marconi” e la primaria di San Bernardino.

Lugo. Concorso ‘Diamo forza al nostro impegno’. Passano le selezioni regionali l’Itis “G. Marconi” e la primaria di San Bernardino.
I bambini della scuola di San Bernardino Lugo

LUGO. I ragazzi dell’Itis ‘Guglielmo Marconi’ di Lugo e quelli della scuola primaria della frazione di San Bernardino (anch’essa intitolata a Marconi) hanno entrambi superato la selezione regionale del concorso per gli studenti ‘Diamo forza al nostro impegno’, bandito dal Miur e dalla Fondazione Giovanni e Francesca Falcone di Palermo.

Il progetto dei ragazzi dell’istituto tecnico prende spunto da un percorso attivato nelle classi 3A e 3B dal titolo ‘Liberi dalle mafie’, condotto da alcuni esponenti dell’associazione Pereira, e dalla forte motivazione degli studenti ad approfondire il tema legalità. ‘Siamo partiti da un’analisi della storia della mafia, dallo studio dei fenomeni mafiosi e, soprattutto, abbiamo approfondito le vicende che hanno coinvolto chi, con molto coraggio, ha deciso di parlare e denunciare – racconta la docente Marta Landi, che ha seguito il progetto -. Con i ragazzi si è insistito in modo particolare sulla necessità di trovare esempi positivi che costituiscono forme di resistenza a fenomeni che rischiano il degrado morale e civile della nazione, nell’ottica di non farsi travolgere da un pessimismo oramai diffuso. Abbiamo dato voce al mondo femminile e a quelle donne che, senza paura, si sono fatte sentire e con il loro impegno, rischiando la vita, hanno combattuto e avversato la mafia e la criminalità organizzata’. Dopo questa fase di preparazione, è stato chiesto agli studenti di scrivere un testo che potesse raccontare storie di donne testimoni di giustizia. Il filo conduttore del progetto è stato la speranza di sensibilizzare i giovani affinché il coraggio e la forza di chi si è battuto per un mondo migliore sia condiviso. Il lavoro è stato raccolto in un calendario, in riferimento a una dimensione temporale che deve accompagnare l’impegno quotidiano; ogni mese è dedicato ad una donna coraggiosa e “ribelle”, da qui il titolo del progetto ‘È tempo di legalità’.

Per quanto riguarda le scuole elementari di San Bernardino, la docente Paola Morandi ha tenuto un laboratorio specifico di cittadinanza, costituzione e legalità, attivato nei giovedì pomeriggio di tutto l’anno scolastico. Sulle basi di quanto appreso, gli studenti di tutte le classi hanno scritto idee e pensieri per comporre una canzone inedita dal titolo omonimo al concorso ‘Diamo forza al nostro impegno’; la canzone è stata composta e arrangiata da un ragazzo di Palermo, Danilo Tarantino, ed è stata incisa al teatro di San Bernardino; il testo è cantato da tre soliste, mentre ai cori partecipano i bambini di tutta la scuola. Dalla canzone è nato poi un videoclip che racconta l’incubo di una bambina che si ritrova in un mondo governato dall’egoismo e dall’indifferenza, dove la scuola e l’educazione vanno a rotoli; poi, il risveglio in una società che ha voglia di rimboccarsi le maniche e impegnarsi per la legalità e la voglia di fare comunità.

 

Ti potrebbe interessare anche...