Santarcangelo. ‘Primo viaggio intorno a…’, venerdì 13 maggio in biblioteca la presentazione pubblica del progetto.

SANTARCANGELO. Sarà presentato venerdì 13 maggio alle ore 17 in biblioteca Baldini il progetto di educazione al paesaggio ‘Primo viaggio intorno a…’, promosso dal Comune di Santarcangelo di Romagna e rivolto alle classi quarte delle scuole primarie di San Bartolo, San Martino dei Mulini, Sant’Ermete e San Vito, per promuovere una conoscenza diretta del territorio della rispettiva frazione.

Ideato e realizzato dall’associazione Chiocciola la casa del nomade, il progetto nasce dall’idea che il paesaggio possa essere fonte e luogo di apprendimento, risorsa per la scuola che intende creare un legame con il contesto in cui è inserita. L’obiettivo del progetto è quindi la sensibilizzazione dei partecipanti a una ‘cultura dei luoghi’, intesa come attenzione rispetto a ciò che ogni spazio può raccontare, nascondere, suggerire, ispirare, se si ha occhi e orecchie curiose. E la sensibilità nei confronti di ciò che circonda è un punto di partenza per formare nuovi cittadini, attivi, consapevoli, responsabili, attori di un cambiamento positivo.

Bambini e bambine sono stati coinvolti in diverse attività tra arte e geografia, pensate per generare un piccolo risultato che possa contribuire a valorizzare i luoghi ‘esplorati’. La raccolta di storie e immagini si è svolta nei pressi della scuola, dietro casa, in luoghi attraversati ogni giorno osservati per la prima volta con maggiore attenzione ai dettagli. Nel lavoro di ricerca non è mancato il dialogo intergenerazionale, grazie a un’attività di “esplorazione” e documentazione finalizzata a stimolare anche la percezione sensoriale, con l’elaborazione di immagini e l’interpretazione delle storie in modalità sonora che ha messo in gioco la capacità dei bambini di interpretare una storia, immedesimandosi nelle parti e dando libero spazio della creatività.

Il risultato sono nove storie, presentate in cartoline e distribuite nel territorio Santarcangiolese, con l’idea che in questo modo si possa conoscere il lavoro prodotto dai ragazzi e, attraverso di esso, ricordare, immaginare, notare dei particolari, avere idee su come ripensare e dare valore ai luoghi meno conosciuti. Le storie sono integralmente raccolte anche sul sito del progetto, che sarà presentato sempre venerdì 13 in biblioteca.

‘Primo viaggio intorno a…’ – spiega l’assessore ai Servizi educativi e scolastici Pamela Fussi – nasce dall’idea che, come accade per l’identità che caratterizza il centro cittadino, ogni frazione abbia una sua storia fatta di luoghi, simboli, personaggi e racconti che con il tempo rischiano di andare perduti. Il progetto nasce quindi per preservare la memoria quale momento fondante di ogni comunità attraverso la partecipazione: bambini e bambine sono diventati esploratori in prima persona dei rispettivi territori, in un percorso dedicato alle località di San Bartolo, San Martino dei Mulini, Sant’Ermete e San Vito che è un ideale completamento della progettualità avviata alla scuola Pascucci del Capoluogo con ‘Era un parcheggio’’.

Ti potrebbe interessare anche...