Forlì. ‘Orto in condotta’, le scuole del forlivese chiudono il 6° anno di progetto.

Forlì. ‘Orto in condotta’, le scuole del forlivese chiudono il 6° anno di progetto.
Orto ( repertorio)

FORLI’.  Giovedì 19 maggio dalle 9.00 oltre 300 bambini presenti con le loro insegnanti provenienti da 9 scuole di Forlì e Provincia, festeggeranno la conclusione del 6° anno consecutivo del progetto didattico ‘Orto in Condotta’ con un grande Orto nel cortile della Rocca di Forlimpopoli ai quali tutti i cittadini potranno accedere ed acquistare i prodotti coltivati dai bambini per favorire così l’autofinanziamento scolastico. Il progetto è coordinato dalla Condotta Slow Food di Forlì Alto Appennino Forlivese con l’obiettivo di far diventare i piccoli consumatori dei veri coproduttori, cittadini consapevoli delle proprie scelte d’acquisto al fine di un’educazione allo sviluppo sostenibile e al consumo consapevole. 

Il progetto ‘Orto in Condotta’ partito con l’anno scolastico 2009/2010 ha raccolto l’adesione di ben 9 scuole di Forlì e Provincia coinvolgendo oltre 600 bambini che hanno a loro volta creato un proprio orto didattico. Giovedì 19 maggio sarà un grande giorno di festeggiamenti a conclusione del 6° anno di progetto, dove tutti i bambini, insegnanti e scuole partecipanti potranno vendere in un grande mercato allestito all’interno della Rocca di Forlimpopoli il frutto degli orti scolastici.

Una grande occasione per avvicinare i bambini alla terra, che loro stessi stanno coltivando secondo i principi della varietà e della stagionalità, con metodi biologici, rispettando la natura e tutte le creature viventi.

Per Slow Food l’orto è uno strumento per far diventare il piccolo consumatore un coproduttore, cioè un cittadino consapevole che le sue scelte d’acquisto avranno delle ripercussioni sul mondo che lo circonda oggi e di quello che diverrà domani. Il concetto di responsabilità verso l’ambiente e verso il prossimo viene trasmesso attraverso il lavoro di gruppo nell’orto e la cura che ogni bambino deve avere della propria piantina.

Gli insegnanti delle scuole coinvolte hanno partecipato con grande impegno al corso formativo nel corso dell’anno.

Api e Miele, questo il tema che ha fatto da filo conduttore per l’intero anno scolastico 2015/2016, definito alla Festa Nazionale degli Orti dello scorso novembre.

L’importante ruolo delle api per la salvaguardia della biodiversità è stato raccontato agli alunni a partire dalla vita di questi insetti e a seguire, con collegamenti intuitivi, l’interazione degli insetti con l’orto della scuola, grazie al supporto dell’apicoltrice e formatrice Slow Food Sara Danielli.

La mattina del 19 maggio intorno all’evento centrale dell’orto nel cortile interno alla Rocca si alterneranno varie attività educative ideate dai formatori Slow Food Micaela Mazzoli e Matteo Monti.

Lungo i torrioni della Rocca di Forlimpopoli e al Cinema Verdi, annesso a quest’ultima, ci saranno le diverse attività educative per i bambini grazie alla presenza di alcuni formatori e produttori locali che volontariamente si sono resi disponibili per i laboratori

Cruciverba delle piante: il mondo delle erbe a cura di Morena Paci de L’altro Giardino

Semina a imbuto: conoscere e approfondire i semi della terra a cura di Alberto Lambertini del Podere Legalità

Il gioco della stagionalità: i frutti della terra nascono crescono e maturano nella loro stagione, quali? In collaborazione con Claudio Marconi de L’Altro Giardino

Indovinelli e storie del pane a cura dei panificatori e spacciatori di Pasta Madre Andrea Laghi e Maurizio Cimatti

Il re dell’aia sua maestà il pollo: grazie alla continua collaborazione con l’allevatore di polli romagnoli Stefano Tozzi

Un po’ di musica: il musicista Giulio Cantore e Micaela Mazzoli insegnano ai bambini una canzone della tradizione contadina

Momento finale e conviviale per tutti il pranzo nel cortile della Rocca con il prezioso aiuto diPiero e Alvaro di Santa Sofia al quale seguirà il momento del “mettere a posto” per far arrivare ai bambini il concetto di responsabilità verso l’ambiente e verso il prossimo per un’idea di mondo più pulito e giusto.

“Orto in Condotta” si è potuto realizzare grazie al prezioso contributo del Rotary Club Forlì-Tre Valli che ha sostenuto economicamente il progetto formativo e alla collaborazione diRomagna Acque che sarà presente con un proprio stand. Un particolare ringraziamento va inoltre al Comune di Forlimpopoli che come sempre ospita la manifestazione finale mettendo a disposizione l’illustre cornice della Rocca e tutte le maestranze senza le quali sarebbe impossibile concretizzare questo importante giorno.

La Condotta Slow Food di Forlì Alto Appennino Forlivese intende inoltre ringraziare tutti coloro che hanno partecipato attivamente al progetto e chi ha contribuito a renderlo possibile e quindi esperienza di crescita per tutti sia a livello di apprendimento che collaborazione fraterna all’insegna del cibo buono pulito e giusto.

Ti potrebbe interessare anche...