Gatteo. Nuovo step per il piano di interventi di riduzione del rischio idrogeologico: al via i lavori dell’argine a Sant’Angelo.

Gatteo.  Nuovo step per il piano di interventi di riduzione del rischio idrogeologico: al via i lavori dell’argine a Sant’Angelo.
Gatteo Argine Rigossa

GATTEO. Lavori al via, a Sant’Angelo di Gatteo, per il rinforzo degli argini del torrente Rigossa, a protezione di terreni e edifici della zona contro il rischio allagamenti. In questi giorni, infatti, le vicine vie Rigossa sinistra e Staggetti sono interessate dai provvedimenti di modifica temporanea della circolazione stradale – con divieto di transito ogni giorno dalle 7.30 alle 18 – per permettere lo svolgimento dei lavori di posa di massi ciclopici sulla sponda dell’adiacente canale Rigossa.

Il Comune di Gatteo ha infatti scelto di intervenire per mettere fine al rischio di allagamenti dovuti al crollo dell’argine nel territorio di Sant’Angelo provvedendo, con proprie risorse, al rinforzo dell’argine. Per evitare che si ripetano disagi simili a quelli avvenuti a febbraio 2015, infatti, l’amministrazione comunale, in accordo con il Consorzio di bonifica, interviene quindi ora su sponda e fondo del corso d’acqua, nel tratto a ridosso dei piloni dell’autostrada, evitando che i mulinelli d’acqua che si vengono a creare durante gli eventi atmosferici straordinari possano indebolire l’argine e causarne il crollo. Sempre in accordo con i tecnici del consorzio, si sta prosegunedo inoltre la progettazione e la realizzazione dell’innalzamento dell’argine per tutelarsi dalle esondazioni.

Obiettivo primario del lavoro di rinforzo è infatti la prevenzione di ogni forma di allagamento dei vicini campi agricoli, che nel 2015 portarono l’acqua fin nel centro abitato, proseguendo l’opera di messa in sicurezza e riduzione del rischio idrogeologico già avviato a Sant’Angelo sul primo tratto di via Allende.

Parallelamente, anche il territorio di Gatteo Mare è stato interessato, nei giorni scorsi, dai interventi di protezione dalle mareggiate per l’arenile. Circa un km di litorale ha potuto beneficiare della massiccia opera di ripascimento attuata dalla Regione, con quasi 20mila metri cubi di sabbia ricollocata sulla spiaggia gatteese. L’intervento dei giorni scorsi ha fatto seguito a quanto già fatto in autunno, quando il Comune di Gatteo, attivandosi per accedere anche a fondi regionali, diede vita a una prima opera di ripascimento in vista dell’inverno.

Questi interventi si vanno infine a sommare a quanto fatto in urgenza dopo l’alluvione del 5 e 6 febbraio 2015, quando si intervenì con circa 16mila euro per i primi interventi urgenti di messa in sicurezza dell’argine di scolo del Rigossa e ripristino viabilità a Sant’Angelo e con 24mila euro per il ripristino della duna a protezione degli abitati, pulizia dell’arenile, pulizia delle caditoie e delle tombinature e a ricostruzione fossi nel territorio di Gatteo Mare.

Ti potrebbe interessare anche...