Lugo. Sventolar di ‘tricolore’ alla scuola Garibaldi in ricordo della strage di Capaci.

Lugo. Sventolar di ‘tricolore’ alla scuola Garibaldi in ricordo della strage di Capaci.
Commemorazione anniversario strage Capaci, Lugo

LUGO. Lunedì 23 maggio alle 10 davanti alla scuola elementare ‘Giuseppe Garibaldi’ di Lugo si è tenuta una cerimonia commemorativa in ricordo della strage di Capaci, nella ricorrenza del 24esimo anniversario dai fatti.

Dopo una breve premessa della coordinatrice di plesso, Maria Pia Zaniboni, i rappresentanti delle tre quinte, eletti presso la Consulta dei ragazzi, hanno letto la poesia ‘Semina, semina’ di Antonino Caponnetto. In seguito, tutti i bambini della scuola hanno intonato l’inno d’Italia diretti dal maestro Davide Solaroli. Il tutto si è concluso con un saluto di Giovanni Barberini, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale.

‘La scuola è il luogo della formazione, ma anche dell’incontro e delle relazioni – ha dichiarato Maria Pia Zaniboni -. È protagonista della diffusione della pace e del rispetto per la vita, per la dignità della persona, della libertà e dell’uguaglianza’.

‘Sarete chiamati a una sfida – ha aggiunto rivolgendosi ai bambini -, a impegnarvi attraverso la vostra partecipazione attiva. Condividere questo nostro mondo, che è di tutti’.

La strage di Capaci fu un attentato messo in atto da Cosa Nostra in Sicilia, il 23 maggio 1992, sull’autostrada A29, nei pressi dello svincolo di Capaci nel territorio comunale di Isola delle Femmine, a pochi chilometri da Palermo. Nell’attentato persero la vita il magistrato antimafia Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e tre agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro.

Antonino Caponnetto (Caltanissetta, 5 settembre 1920 – Firenze, 6 dicembre 2002) è stato un magistrato italiano, noto soprattutto per aver guidato il Pool antimafia, ideato da Rocco Chinnici nel 1980, dal 1984 al 1990.

 

Ti potrebbe interessare anche...