Ravenna. Hera premia i cacciatori d’idee della scuola Mattei.

Ravenna. Hera premia i cacciatori d’idee della scuola Mattei.
Davide Morri tra insegnanti e il Dirigente scolastico Frassineti

RAVENNA. Il concorso, dedicato a questo ordine scolastico, consisteva in un photo contest in cui le classi avevano il compito di scoprire e fotografare le migliori soluzioni smart (ovvero piccole o grandi soluzioni sostenibili, intelligenti e creative che migliorano la qualità della vita, consumando meno risorse e preservando l’ambiente), che stanno modificando le nostre città. Ogni foto doveva essere corredata da una descrizione per spiegare il valore della soluzione smart individuata.

La 2B si è aggiudicata il primo posto con la fotografia di una piccola imbarcazione da diporto alimentata solo da pannelli solari. “Ho fotografato una barca alimentata a pannelli solari nella valle di Marina Romea. Il motore quindi funziona senza benzina e non inquina. I pannelli solari funzionano grazie all’energia del sole che è inesauribile, abbondante e valida – ha commentato Davide Morri il giovane fotografo – L’energia solare è pulita, non utilizza e non produce sostanze inquinanti per l’ambiente. I costi dell’impianto non sono altissimi e l’energia che produce invece è tanta. Credo che i vantaggi dei pannelli solari siano di più rispetto agli aspetti negativi”.

L’immagine è stata votata da una giuria on-line, sul sito ‘Hera per le scuole’. Ai voti si è aggiunto il positivo giudizio della giuria tecnica. La classe si è aggiudicata un buono spesa del valore di 700 euro da spendere in materiale di cancelleria.

Hera ha proposto gli eco-concorsi a premi non solo agli studenti ma anche a insegnanti e dirigenti scolastici che hanno aderito ai moduli didattici del progetto ‘La Grande Macchina del Mondo’.

Le scuole d’infanzia e le primarie si sono sfidate nel photo contest ‘Green Selfie’, in cui bisognava realizzare uno o più selfie di classe, arricchiti con uno slogan o messaggio sulle buone pratiche ambientali. Insegnanti e dirigenti scolastici invece si sono messi alla prova con il concorso ‘L’Hera delle idee’, realizzando una breve frase sull’importanza dell’educazione ambientale per sensibilizzare i giovani alla sostenibilità.

Hera ringrazia tutti gli alunni, gli insegnanti e i genitori per l’entusiasmo e le abilità messe in campo quest’anno per i concorsi della ‘Grande Macchina del Mondo’ e dà appuntamento fin d’ora al prossimo anno scolastico, con nuove proposte per le scuole.

Ti potrebbe interessare anche...