Cesena. Biblioteca Malatestiana. Presentazione del libro di Patrizia Gabrielli.

Cesena. Biblioteca Malatestiana. Presentazione del libro di Patrizia Gabrielli.
Biblioteca Malatestiana di Cesena

CESENA.  Il 2 giugno 1946 è una data di straordinaria importanza che sancisce la nascita della Repubblica italiana e vede per la prima volta nella Storia del Paese – se si escludono le amministrative di quella primavera che coinvolgono molte regioni del Centro-Nord – le donne esercitare il diritto al suffragio: votarono in massa e ventuno di essere furono elette alla Costituente insediandosi prima poi a Montecitorio il 25 giugno dello stesso anno.

Con stile fresco e discorsivo libro di Patrizia Gabrielli ricostruisce in base a materiali editi e inediti la partecipazione femminile tra la guerra e i primi anni della Repubblica, prestando attenzione alla dimensione politica e biografica delle donne elette, secondo una metodologia di ricerca che consente di tenere salde le elaborazioni con le pratiche politiche, le culture, l’appartenenza sociale e di genere.

Patrizia Gabrielli è professore ordinario di storia contemporanea e Storia di Genere presso la Facoltà di lettere e Filosofia di Arezzo.

Dal 1999 al 2006 è stata delegata del Rettore agli Studi di genere e coordinatrice della Scuola estiva ‘La Certosa delle donne’ e presidente del Comitato per le Pari opportunità dell’Ateneo.

Nel campo degli studi di genere ha progettato, anche in collaborazione con il Ministero delle Pari Opportunità, corsi e seminari.

Dal 2008 è membro del Collegio dei docenti del Dottorato internazionale in Studi di Genere con sede presso l’Università degli Studi di Roma ‘La Sapienza’. Ha collaborato e collabora con vari istituti di ricerca ed ha avuto esperienze di ricerca e didattiche in sedi universitarie in Italia e all’estero (Basilea, Bruxelles, Caen, Cracovia).

Fa parte del comitato scientifico per il progetto internazionale Mémoires de guerre. Témoignages la seconde guerre mondiale de l’Université de Caen Basse-Normandie, al quale partecipano docenti di diverse università europee. Collabora con diverse riviste in Italia e all’estero e fa parte del Comitato scientifico di alcune collane editoriali e del Comitato di direzione di ‘Storia e problemi contemporanei’ e ‘Primapersona’.

Gabrielli è autrice di numerosi saggi e volumi. Tra le sue pubblicazioni che hanno ricevuto numerosi riconoscimenti:  ‘Col freddo nel cuore. Uomini e donne nell’emigrazione antifascista’ (2004),  ‘Il 1946, le donne, la Repubblica’ (2009) e ‘Anni di novità e di grandi cose. Il boom economico fra tradizione e cambiamento’ (2011).

 

Ti potrebbe interessare anche...