Santarcangelo di Romagna. Bilancio partecipato. Un centinaio i partecipanti alla serata.

Santarcangelo di Romagna.  Bilancio partecipato. Un centinaio i partecipanti alla serata.
Bilancio partecipato

SANTARCANGELO DI ROMAGNA.  I progetti presentati coprono infatti diversi ambiti, dai lavori pubblici alle attività socio-culturali e sportive, dalle politiche sociali, educative e giovanili fino al settore sviluppo socio-economico. Scendendo nel dettaglio delle singole aree tematiche, i diversi progetti dell’area 1. ‘Lavori pubblici, mobilità e viabilità’  vanno dalla proposta di realizzare attraversamenti pedonali e percorsi protetti, di dotare di porta-mozziconi di sigaretta i cestini dei rifiuti presenti in centro storico fino all’intitolazione del piazzale attiguo al Convento dei Cappuccini ai fratelli Gerardo e Costanzo Perazzini, frati missionari. Sei anche le proposte per l’area 2.

‘Spazi e aree verdi’ che puntano alla riqualificazione dei parchi pubblici, al recupero di ‘luoghi della memoria’ legati all’identità di Santarcangelo, nonché alla creazione di aree gioco e palestre a cielo aperto finalizzate a favorire l’integrazione e la socializzazione tra le persone. Di acquisto di defibrillatori da installare nei luoghi più frequentati della città, piuttosto che di strumenti musicali in dotazione alla scuola comunale ‘Giulio Faini’, o ancora di promozione di progetti di inclusione sociale attraverso lo sport per ragazze e ragazzi disabili, si è invece parlato nell’ambito dell’area 3. ‘Attività socio-culturali e sportive’. Tra le altre proposte, quelle di installare segnaletica turistica per i percorsi ciclabili, di migliorare l’acustica della sala Baldini nella biblioteca comunale, di realizzare uno skate park, una rassegna musicale per valorizzare anche i luoghi meno conosciuti di Santarcangelo o una ‘biblioteca diffusa’.

Le restanti sette proposte riguardano infine l’area 4. ‘Politiche sociali, educative e sportive’ e l’area 5. ‘Sviluppo socio-economico‘ e vanno dalla richiesta di migliorare le attuali tre linee del Piedibus, organizzare un corso di cucina tradizionale rivolto ai più giovani, allestire uno spazio gioco per bimbi fino a 36 mesi presso i locali del Centro per le Famiglie piuttosto che un ambiente di discussione per ragazzi su temi di attualità presso l’Istituto Molari. Tre infine le campagne di comunicazione proposte: contro l’abbandono dei rifiuti, relativamente ai rischi per la salute causati dall’amianto, nonché allo stile lavorativo denominato co-working. Tutti i progetti sono consultabili sul sito del Comune, nella sezione dedicata al Bilancio partecipato.

“Il valore della nostra città – ha in sostanza osservato il sindaco Parma – si vede anche dalla ricchezza delle vostre proposte. Al di là dei progetti che riusciremo a finanziare con i 20.000 euro stanziati per il Bilancio partecipato, vi ringrazio perché terremo comunque in considerazione le richieste e le segnalazioni pervenute come base di lavoro per il futuro”. “Adesso tocca a voi – ha dichiarato il vice sindaco Zangoli, ringraziando ancora tutti i partecipanti – e alla vostra capacità di far sì che quanti più cittadini possibile possano supportare le diverse proposte attraverso il voto, che sarà possibile esprimere dal 1° al 15 luglio qui in Municipio”.

Come e quando votare? – Possono votare tutte le persone residenti a Santarcangelo che abbiano compiuto 16 anni. Per votare occorre presentarsi dall’1 al 15 luglio (dal lunedì al sabato dalle 8 alle 13) all’Ufficio relazioni con il pubblico del Comune con un documento di identità valido. Ogni persona può esprimere una sola preferenza barrando con una croce, sull’apposita scheda di voto, il numero corrispondente al progetto preferito. Lo scrutinio pubblico verrà infine effettuato a partire dalla chiusura del ‘seggio’0 presso l’Ufficio relazioni con il pubblico prevista per le ore 13 di venerdì 15 luglio.

Ti potrebbe interessare anche...